sabato , Agosto 20 2022

Filippo di Agira, Santo “persecutore di demoni”

Agira. Filippo di Agira – La storia, le opere e i manoscritti sul Santo “persecutore di demoni”.
Una ricerca affascinante e appassionata sulla storia e la leggenda di San Filippo, persecutore di demoni e virtuoso dispensatore di miracoli nonché patrono della città di Agira in provincia di Enna. L’autore ha voluto indagare a fondo sulla vita di questo santo fuori dal comune riuscendo a recuperare notizie inedite dai meandri della biblioteca Vaticana e Vallicelliana e dalle polverose librerie antiquarie sparse per l’Europa. E’ uscito fuori un testo scorrevole, scritto in maniera chiara e versatile, “colorato” da immagini realizzate da fotografi professionisti che hanno in tal modo ricordato la figura di Filippo il grande, vera e immortale gloria di Agira. Una straordinaria parabola per tutti i credenti di oggi, una storia semplice e a tratti una favola incantevole. Un viaggio alla ricerca dei valori profondi che portano al vero significato dell’esistenza. Una storia di miracoli e di battaglie vinte contro il diavolo, una perla strappata ai segreti più reconditi della storia, un dono che lo scrittore intende fare a coloro che sanno esplorare con il cuore la magia che si cela dietro il mistero di Dio. Un libro però anche dal valore essenzialmente culturale, punto di riferimento importante per tutti i devoti e gli studenti e perno fondamentale nella riflessione teologica sui Santi della Chiesa Cattolica. Alla presentazione del testo interverranno l’editore Salvo Bonfirraro, il giornalista Angelo Lombardo, Padre Pietro Scardilli e Gaetano Amoruso autore del libro.

Chi è Gaetano Amoruso
Gaetano Amoruso, studente di scienze della comunicazione presso l’università Kore di Enna, è Impegnato da sempre nella continua difesa dell’identità storica e culturale di Agira. La passione per la scrittura nasce nel 1992 quando inizia a collaborare con i quotidiani La Sicilia, Giornale di Sicilia, Sicilia Imprenditoriale, Quotidiano di Sicilia e con il settimanale “Visto”. Nel 2006, con il romanzo breve in senso inverso, ha partecipato al premio nazionale “L’autore” e nel 2008 ha pubblicato un saggio dal titolo Agyrion.it, un excursus sulla storia e preistoria di Agira. Impegnato nel sociale, si è interessato anche della tutela del patrimonio storico ed artistico del proprio paese. In tal senso al suo nome sono legate alcune iniziative portate avanti con competenza e concretizzate nel tempo. Se a questo profondo senso etico si aggiunge una grande passione, sostenuta dai propri sogni, riusciamo a comprendere, pur nella sua semplicità, il suo impegno eclettico che lo ha portato ad essere giornalista, scrittore, storico con la grande capacità di utilizzare gli strumenti più adatti al raggiungimento dei suoi obiettivi; Gaetano Amoruso è pienamente un “uomo del suo tempo”.

 

 

Check Also

L’ennese Mauro Lamantia, attore e artista, ora anche poeta alla sua prima pubblicazione

Mauro Lamantia nasce a Palermo nel 1990 e cresce a Enna, nel centro della Sicilia, …