domenica , Aprile 18 2021

Cambia l’articolazione dell’orario alla Provincia di Caltanissetta

palazzo-provincia caltanissettaCambierà dal prossimo 5 agosto l’articolazione dell’orario di lavoro e di servizio del personale dipendente della Provincia Regionale di Caltanissetta, con l’abolizione di uno dei due giorni di rientro pomeridiano e consequenziale prolungamento degli orari nelle cinque giornate lavorative settimanali.

Si tratta della modifica del regolamento dell’orario già approvato lo scorso 25 giugno dal commissario straordinario dell’ente Raffaele Sirico e che avrebbe dovuto entrare in vigore dal 1 agosto ma che fu sospeso a seguito delle richieste della Rsu e della Cisl Fp, scaturite nel vertice svoltosi il 3 luglio in Prefettura nel quale fu appunto deciso di congelare l’applicazione del nuovo orario in attesa di acquisire certezze in ordine ai trasferimenti finanziari della Regione.

Dal momento che tali certezze non sono sopravvenute, e recependo alcune richieste nel frattempo pervenute dalla Rsu, il commissario Sirico ha ora provveduto ad apportare alcune modiche al precedente regolamento, che come detto entrerà in vigore con l’inizio della prossima settimana: si tratta, ricordiamo, dell’applicazione di una delle misure avviate per il contenimento delle spese dell’ente, nell’attuale momento di grave difficoltà finanziaria dello stesso.

L’unico rientro obbligatorio del personale rimane fissato nella giornata del lunedì in cui l’orario si articolerà dalle ore 7,30 alle 13,30 e dalle 14 alle 18. Ci sarà una flessibilità oraria la mattina dalle 7,30 alle 8,45 (e conseguente uscita dopo 6 ore dall’entrata), e il pomeriggio dalle 14 alle 15,15 (con uscita dopo 4 ore dall’entrata). E’ obbligatoria mezz’ora di pausa dal lavoro che potrà essere effettuata nella fascia oraria 13,30 – 14,30.

Dal martedì al venerdì l’orario andrà dalle ore 7,30 alle ore 14, sempre con possibilità di flessibilità.

Nel pomeriggio del giovedì gli uffici resteranno aperti per consentire ai dipendenti il recupero dell’eventuale debito orario, che dovrà comunque essere effettuato entro le ore 19,15 al fine di consentire la chiusura degli uffici entro le 19,30.

Questa articolazione oraria rimarrà in vigore, in via sperimentale, fino al prossimo 31 ottobre.

Check Also

Mare caldo e anomalie atmosferiche favoriscono i tornado italiani

Pubblicato su Atmospheric Research un recente studio dall’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del …