sabato , Novembre 26 2022

13 agosto: SS. Ponziano e Ippolito

Le anime grandi a vantaggio di tutti il Ciel produce
In uno stesso giorno, il calendario ricorda e onora due personaggi contemporanei, vissuti ambedue nel III secolo, ma che nella realtà della storia furono tra loro opposti, addirittura nemici. Si riunirono nella morte ed è proprio questa mistica pacificazione che il Calendario sembra voler sottolineare, celebrando insieme le loro due memorie. Ponziano, discendente di una delle più nobili famiglie di Roma, quella dei Calpurni, successe nel 230 a S. Urbano I, in tempi di tolleranza religiosa, sotto il giusto Imperatore Alessandro Severo. Il nuovo Papa poté così proseguire l’opera di consolidamento amministrativo della Chiesa, iniziata dai suoi predecessori. Ma in tempo di tranquillità esterna, la fede era minacciata dai pericoli interni. Proprio sotto il pontificato del saggio Ponziano si aprì, nella Chiesa romana, uno scisma, cioè una divisione interna. A provocare lo scisma fu Ippolito, sacerdote coltissimo, conoscitore delle Scritture, e ossequiente alla tradizione. Moralista troppo severo, Ippolito vedeva ovunque eretici insidiosi e innovatori rivoluzionari. Trovava la Chiesa eccessivamente indulgente nella remissione dei peccati, troppo tollerante nel benedire i matrimoni tra uomini e donne di condizione sociale diversa (che la legge pagana non riconosceva validi). Ippolito fu così il primo Antipapa, cioè il primo Papa separato, contrapposto a quello legittimo per elezione e ortodosso per dottrina. La sua fu una ribellione in buona fede ispirata da sacro zelo. Ma alla morte del mite Alessandro Severo, ucciso dai legionari in Germania, il suo successore, Massimino, riprese la persecuzione contro i cristiani, e a quel punto la distinzione tra eretici e ortodossi, legittimi e scismatici, passò in secondo piano. La Chiesa di Roma appariva divisa e mostrava due Papi: Ponziano, vero Pontefice, e Ippolito, Antipapa. Senza troppo sottilizzare, Massimino colpì scismatici e ortodossi, per lui ugualmente nemici dell’Impero. Esiliò così in Sardegna tanto Ponziano quanto il suo rivale Ippolito. Era la prima volta che un Papa veniva, non martirizzato, ma deportato, lasciando senza guida la comunità cristiana. Perché la sede apostolica non restasse vacante, Ponziano ri¬nunziò al pontificato in favore del greco Antero. Il suo gesto fu presto seguito dallo stesso Ippolito che, capito l’errore, sciolse la sua chiesa invitando i fedeli a riunirsi alla vera comunità cristiana. Di lì a poco tempo, Ponziano e Ippolito, finalmente pacificati, subirono, nel 235, la medesima sorte morendo in seguito alle sofferenze patite nelle miniere di sale. I corpi dei due martiri, trasportati a Roma con grande onore, vennero sepolti: Ippolito lungo la via Tiburtina; Ponziano nelle catacombe di S. Callisto.

Oggi si celebrano anche:
S. MASSIMO il Confessore, Teologo Bizantino
S. GIOVANNI Berchmans, Religioso S.J.
S. Cassiano, Martire a Imola († cc 300)
BB. Patrizio O’Healy, vescovo, e Connor O’Rourke, sac. O.F.M., martiri († 1579)
B. Guglielmo Freeman, Presbitero e martire in Inghilterra († 1595)
B. Marco (Carlo Domenico) D’Aviano (1631-1699), presbitero O.F.M. Cap.
B. Pietro Gabilhaud (1747-1794), Presbitero e martire della rivoluzione francese
BB. Secondino Maria Ortega Garcia e compagni, Martiri in Spagna († 1936)
B. Giovanni Agramunt, Presbitero e martire in Spagna († 1936)
B. Modesto Garcia Martì (1880-1936), Presbitero e martire in Spagna
B. Giuseppe Bonet Nadal (1875-1936), Presbitero S.D.B. e martire in Spagna
B. Jakob Gapp (1897-1943), Presbitero e martire in Germania
BB. Felipe de Jesús Munárriz (1875-1936) e 50 compagni, C.M.F., martiri
BB. Josep Tàpies Sirvant e 6 compagni, Presbiteri e martiri spagnoli († 1936)

************************************************
Jesus Christus, heri et hodie, ipse est in saecula!

^^^
1868, Sir Norman Lockyer scopre l’elio studiando il Sole. L’astronomo inglese studiando il Sole con la tecnica spettroscopica scopre l’elio, il primo elemento chimico individuato al di fuori della Terra. Lo chiama così da Helios, sole in greco. Nel 1894 l’elio sarà scoperto anche sulla Terra, da William Ramsay

compleanni
1840 Giovanni Verga
1899 Alfred Hitchcock
1926 Fidel Castro
1953 Ron

proverbio
Quando le nuvole vanno verso la montagna, prendi la zappa e va in campagna
accadde oggi
1889 William Gray brevetta il telefono a moneta

frase celebre
“La gloria è come le lucciole, che da lontano brillano, ma viste da vicino non hanno né testa né luce”
John Webster, La duchessa di Amalfi

consiglio
Lavastoviglie
Gli odori sgradevoli si eliminano facendo ogni tanto un lavaggio a vuoto aggiungendo un bicchiere di aceto

cosa vuol dire
L’amico del giaguaro
Tenere le parti dell’avversario piuttosto che degli amici
Il modo di dire è usato frequentemente nei giochi di carte a coppie. Lo si utilizza quando il proprio compagno di gioco commette errori a favore degli avversari.

 

 

consiglio per terrazzo orto e giardino
Ripulire le vasche dai detriti vegetali
Lo sviluppo delle piante acquistiche va seguito con frequenza, specie se la vasca è di modeste dimensioni, per evitare un eccessivo affollamento. Bisogna ripulire e raccogliere sistematicamente fiori e foglie appassiti, per evitare che imputridiscano favorendo le malattie, tolgano luce e ossigeno galleggiando, o riducano la profondità marcendo sul fondo.

Check Also

29 agosto: Martirio S. Giovanni Battista

A chi crede – Dio provvede Il martirio di San Giovanni Battista la cui celebrazione, …