lunedì , Dicembre 5 2022

20 agosto: San Bernardo di Chiaravalle

La mosca tira i calci come può

Bernardo di Chiaravalle o Bernard de Clairvaux, terzo di sette fratelli, nacque a Fontaine-lès-Dijon (F) nel 1091 da Tescelino il Sauro, vassallo di Oddone I di Borgogna, e da Aletta, figlia di Bernardo di Montbard, anch’egli vassallo del duca di Borgogna. Studiò nella scuola dei canonici di Nôtre Dame di Saint-Vorles, presso Châtillon-sur-Seine, dove la famiglia aveva dei possedimenti. Ritornato nel castello paterno di Fontaines, nel 1111, insieme ai cinque fratelli e ad altri parenti e amici, si ritirò nella casa di Châtillon per condurvi una vita di ritiro e di preghiera finché, l’anno seguente, con una trentina di compagni si fece monaco nel convento cistercense di Cîteaux, fondato quindici anni prima da Roberto di Molesmes e allora retto da Stefano Harding. Nel 1115, insieme con dodici compagni, tra i quali c’erano quattro fratelli, uno zio e un cugino, si trasferì nella proprietà di un parente, nella regione della Champagne, che aveva donato ai monaci un vasto terreno sulle rive del fiume Aube, nella diocesi di Langres perché vi fosse costruito un nuovo convento cistercense: essi chiamarono quella valle Clairvaux (Chiaravalle). Ottenuta l’approvazione del vescovo Guglielmo di Champeaux e ricevute numerose donazioni, l’abbazia divenne in breve tempo un centro di richiamo oltre che di irradiazione: già dal 1118 monaci di Clairvaux partirono per fondare altrove nuovi conventi, come a Trois-Fontaines, a Fontenay, a Foigny, a Autun, a Laon; si calcola che nell’arco dei primi 40 anni furono sessantotto i conventi fondati da monaci provenienti da Chiaravalle. Ai suoi cistercensi chiede meno funzioni, meno letture e tanto lavoro. Scaglia sull’Europa incolta i suoi miti dissodatori, apostoli con la zappa, che mettono all’ordine la terra e l’acqua, e con esse gli animali, cambiando con fatica e preghiera la storia europea. E lui, il capo, è chiamato spesso a missioni di vertice, come quando percorre tutta l’Europa per farvi riconoscere il Pp Innocenzo II (Gregorio Papareschi, 1130-1143) insidiato dall’antipapa Pietro de’ Pierleoni (Anacleto II). E lo scisma finisce, con l’aiuto del suo prestigio, del suo vigore persuasivo, ma soprattutto della sua umiltà. Questo asceta, però, non sempre riesce ad apprezzare chi esplora altri percorsi di fede. Bernardo attacca duramente la dottrina trinitaria di Gilberto Porretano, vescovo di Poitiers e fa condannare l’insegnamento di Pietro Abelardo (docente di teologia e logica a Parigi). Nel 1145 sale al pontificato il suo discepolo Bernardo dei Paganelli (Eugenio III, 1145-1153) e lui gli manda un trattato buono per ogni papa, ma adattato per lui, con l’invito a non illudersi su chi ha intorno: “Puoi mostrarmene uno che abbia salutato la tua elezione senza aver ricevuto denaro o senza la speranza di riceverne? E quanto più si sono professati tuoi servitori, tanto più vogliono spadroneggiare”. Eugenio III lo chiama poi a predicare la crociata (la seconda) in difesa del regno cristiano di Gerusalemme ma l’impresa fallirà davanti a Damasco. Abbiamo di lui 331 sermoni, più 534 lettere, più i trattati famosi: su grazia e libero arbitrio, sul battesimo, sui doveri dei vescovi…e gli scritti su Maria madre di Gesù che egli chiama mediatrice di grazie. Momenti amari negli ultimi anni: difficoltà nell’Ordine, la diffusione di eresie e la sofferenza fisica; muore per tumore allo stomaco à Ville-sous-la-Ferté il 20 agosto 1153. È seppellito nella chiesa del monastero, ma con la Rivoluzione francese i resti andranno dispersi; tranne la testa, ora nella cattedrale di Troyes. Canonizzato nel 1174 da Pp Alessandro III (Rolando Bandinelli, 1159-1181), fu dichiarato Dottore della Chiesa da Pp Pio VIII (Saverio Castiglioni, 1829-1830) nel 1830.
Significato del nome Bernardo: “ardito come orso” (tedesco).

Oggi si celebrano anche:
B. GIORGIO (Georg) Häfner, Sac., martire del nazismo
S. Samuele (1070 a.C. – 950 a.C., Giudice e profeta d’Israele
S. Filiberto di Jumieges (cc 616-685), Abate
SS. Leovigildo e Cristoforo, Monaci e martiri in Spagna († 852)
S. Bernardo Tolomei (Siena, 1272-1348), Abate e fondatore degli Olivetani
BB. Ludovico Francesco Le Brun e Gervasio Brunel, Presbiteri e martiri († 1794)
S. Maria de Mattias (1805-1866), Vergine e fondatrice
B. Mattia Cardona, Presbitero e martire in Spagna († 1936)
B. Maria Climent Mateu (1887-1936), Vergine e martire in Spagna
B. Ladislao (Wladyslaw) Maczkowski (1911-1942), Sacerdote e martire

************************************************
Jesus Christus, heri et hodie, ipse est in saecula!
 
^^^
1967, Primo laser chirurgico. I ricercatori americani D.R.Herriot ed E.I.Gordon mettono a punto il primo laser da utilizzare in chirurgia come bisturi. Il laser medicale così sviluppato può praticare incisioni come un bisturi, ma con maggiore precisione, e cauterizzare nello stesso tempo la ferita, chirurgica o spontanea

compleanni
1923 Giorgio Albertazzi
1936 Carla Fracci
1948 Robert Plant

proverbio
Dove il cattivo è meglio, il meglio è nulla
accadde oggi
1741 l’Alaska viene scoperta dal danese Vitus Jonas Bering

frase celebre
“La vostra anima è un paesaggio squisito”
Verlaine

consiglio
Caffettiera
Pulite l’esterno con acqua calda e sale grosso. Per l’interno invece utilizzate solo acqua bollente

cosa vuol dire
In costume adamitico
Essere nudi
Significa “con le vesti di Adamo”, quindi nudo. Soltanto dopo aver commesso peccato Adamo ed Eva capirono di essere nudi, e quindi ricorsero a delle foglie di fico per coprirsi

 

 

consiglio per terrazzo orto e giardino
Trapianto
Fanno parte delle talee e richiedono il medesimo trattamento anche i bolloni, cioè i germogli emessi alla base del fusto in alcune specie, le radici munite di germogli e le porzioni di radice.

Check Also

29 agosto: Martirio S. Giovanni Battista

A chi crede – Dio provvede Il martirio di San Giovanni Battista la cui celebrazione, …