martedì , Settembre 21 2021

Immersione di un giovane trapanese cieco a Cala Rossa (San Vito Lo Capo)

Immersione ciecoL’emozione nel gommone è tangibile sin dal primo momento in cui l’ istruttore, Giuseppe Corona della Project Diver, le guide subacquee e Vincenzo ci salgono sopra dal molo di San Vito. Vincenzo, trentenne, cieco assoluto, possiede due brevetti che lo qualificano tra i subacquei “advanced” e che gli permettono, tra l’altro, di raggiungere quota -30 metri. Vincenzo, oltre a essere preparato, è anche molto ordinato e meticoloso con la sua attrezzatura e ne dà subito dimostrazione. Si sceglie Cala Rossa, la secca di fronte alla Tonnara di San Vito. La secca ha un cappello a meno dodici metri e permette di raggiungere profondità più elevate tra un tripudio di organismi marini. Tante le murene negli anfratti e grotte che ospitano anche diafani gamberetti, grandi scorfani e musdee. Durante il briefing, si ripassano tutti i segnali per comunicare sott’acqua e si confrontano i gesti ordinari con quelli che accompagnano Vincenzo abitualmente in immersione. Finalmente, è arrivato il momento e Vincenzo entra in acqua tuffandosi all’indietro. Il mare è leggermente increspato ma la visibilità è buona. Si scende sul cappello e Giuseppe si sofferma sugli organismi comunicando alla perfezione con Vincenzo.

Si procede nell’acqua blu arrivando attorno ai venti metri. Le murene sono affacciate nel singolare condominio dato dalla roccia che degrada mentre le castagnole sono preda di due dotti usciti fuori le tane. Le guide accompagnano istruttore e subacqueo senza invadenza, consapevoli della bella esperienza che tutti stanno vivendo. Si risale serenamente come serenamente si è svolta l’immersione. In barca, come avviene sempre, si scambiano impressioni ed emozioni. Vincenzo è veramente appagato e dice che sott’acqua non avverte il peso del suo handicap. Gli altri, questa volta, sono più emozionati della persona che hanno accompagnato in quel bellissimo tratto di fondale. La spiaggia per disabili No Limit, gestita dall’Associazione Project Diver grazie a un progetto di rete tra diversi enti, offre anche la possibilità ai diversamente abili di immergersi nel mare di San Vito.

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …