giovedì , Gennaio 20 2022

Palermo. Al Planetario di Villa Filippina “Impara la scienza e mettila in arte”

Impara la scienzaIl 12 e 13 ottobre l’Osservatorio astronomico della struttura settecentesca ospita mostre ed exihibit scientifici, incontri tematici, osservazioni ai telescopi e spettacoli sotto la cupola dedicati alla Luna, laboratori scientifici per bambini da gestore i 5 ai 12 anni curati da tre associazioni.

L’Osservatorio Astronomico di Villa Filippina apre i battenti il 12 e 13 ottobre, inaugurando le nuove sale tematiche messe a disposizione del pubblico e delle scuole. Per due giorni, in occasione del “Moonwatch Party 2013”, manifestazione patrocinata dall’Inaf, il Planetario proporrà “Impara la scienza e mettila in arte”. Sul fronte scientifico, punta di diamante di questo progetto è la collaborazione di tre associazioni: Urania, che gestisce l’Osservatorio astronomico insieme all’Associazione Villa Filippina, Astrid – ente del Museo di Zoologia Doderlein, e “Vulcani e Ambiente”.

Nelle sale del Museo e sotto il porticato settecentesco, spazio a mostre ed exihibit scientifici, incontri tematici, osservazioni ai telescopi e spettacoli sotto la cupola dedicati alla Luna, laboratori scientifici per bambini dai 5 ai 12 anni curati dalle tre associazioni. In particolare, dalle 17 alle 23 saranno attivi laboratori scientifici sugli ecosistemi e sugli insetti a cura di Astrid, laboratori sulla luce delle stelle e sulla costruzione di un piccolo planetario promossi da Urania e laboratori di geologia curati da “Vulcani e Ambiente”.

Sul fronte artistico, sabato 12 ottobre alle 19 vedrà la luce un progetto parallelo, frutto della collaborazione con l’Associazione ManSourcing di Caltagirone che inaugurerà un percorso di mostre partendo dalla collettiva di pittura fotografica e di design “BURN”, patrocinata dall’INGV di Catania e firmata da Demetrio Di Grado, Francesco Ciancitto e Andrea Branciforti. L’installazione è costituita da 12 opere con protagonista il vulcano e il suo paesaggio, temi cari alla produzione dei tre autori.

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …