giovedì , Maggio 6 2021

Replica de “L’occasione” alla sala Magma di Catania

Magma di Catania “L’occasione” di capire che il teatro siciliano non è fatto solo dei testi popolari e arcinoti, ma è materia viva che copre l’intero arco degli stati d’animo poggiandosi sulle solide secolari basi della Lingua Siciliana. “L’occasione” di ridere e riflettere, divertirsi, e tanto, ma senza banalità o comicità fine a se stessa. “L’occasione”, l’ultima, di assistere ad una pregevole messa in scena di un testo gustoso, ricco, pregevole. Domani, venerdì 6 dicembre alle 20.30 alla Sala Magma di via Adua 3 a Catania, torna straordinariamente in scena per una sera “L’occasione”, gustosa e frizzante farsa della nota e amata autrice siciliana Melania La Colla, spettacolo di inaugurazione della stagione teatrale 2013/14 della Sala Magma. Un testo divertente e mai banale portato in scena dalla arguta e creativa regia di Alfio Guzzetta, sapiente attore e regista librinese che ha diretto un cast affiatato e coinvolgente, risultando in una pièce teatrale che “prende” il pubblico e non lo lascia fino al sorprendente finale.

Questo lo spettacolo in una nota della direzione artistica:

«Niente può riuscire più efficace, per esorcizzare la paura della morte, che riderci sopra guardandola a debita distanza. In queste scene farsesche – come in una passerella – i personaggi sfilano ognuno con l’intento di sfruttare “L’OCCASIONE” a proprio vantaggio, ma a fronte di più o meno false testimonianze d’affetto di conoscenti e parenti, almeno un amico sincero, il povero Vincenzino Risina, in vita l’ha avuto…

…un’“Occasione” quindi, per meditare su alcuni aspetti negativi dell’animo umano: l’ipocrisia, l’opportunismo più sfacciato, il falso perbenismo, nonché uno spunto per indurci a riflettere sul perché i morti non ci debbano far paura, a differenza degli uomini che spesso si definiscono nostri ‘’amici’’. E su uomini e situazioni certamente ‘’estremizzate’’ si è voluto ironizzare, sui risvolti – perché no? – a volte umoristici che spesso ritroviamo all’interno di accadimenti tristi, inevitabilmente presenti nella vita di ogni uomo.

Avere questa consapevolezza, ci può aiutare a vivere meglio».

Check Also

Luce e nanoparticelle per una catalisi ‘verde’

Uno studio condotto da Cnr, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna e …