giovedì , Settembre 23 2021

Terme fonte di Venere (Vigliatore – ME)

terme venere vigliatoreUn’antichissima tradizione locale, accreditata da scrupolosi storici, vuole che l’efficacia di questa sorgente abbia convinto la regina di Trebisonda a lasciare il suo regno in oriente per fermarsi in queste contrade per poter godere della salubrità di queste acque che non solo avevano la virtù di ridare giocondità ai visi ma anche salute ai malinconici corpi. Si fece, pertanto, costruire un palazzo e, accettata da tutti i popoli di queste terre, fu acclamata sovrana. Questa reggia era prossima alla Fonte le cui acque la regina amava usare quotidianamente. Altra notizia circa la notorietà della Fonte di Venere si desume dal De Bello Gallico che parla di un incontro presso la Fonte, tra uno dei comandanti di Cesare Ottaviano ed il genero di Cesare, nel 36 a.C.. Altra testimonianza è data dal complesso Villa delle Terme (vedi foto), una costruzione del 1° sec. d.C. che permetteva agli aristocratici e ai loro ospiti di usare le miracolose acque della Fons Veneris in Planum Mylarum attraverso un sistema di canalizzazione che evitava loro la promiscuità con gente d’ogni genere. Un’ulteriore testimonianza della notorietà delle Terme di Venere perviene da Plinio il Vecchio (24-79 d.C.) che descrisse la Fonte nell’enciclopedico lavoro Naturalis Historia.

Patologie curabili

Malattie reumatiche

Malattie delle vie respiratorie

Malattie dermatologiche

Malattie ginecologiche

Malattie dell’apparato Otorinolaringoiatrico

Malattie dell’apparato gastroenterico

Malattie vascolari

Malattie del fegato e vie biliari

Impieghi terapeutici

Idropinoterapia

Balneoterapia

Fangoterapia

Inalazioni, aerosol o humages

Insufflazioni (sordità rinogena)

Irrigazioni vaginali

Bagno pelvico

Fango pelvico e doccia

Idromassaggio

Check Also

Messina: i lavori di scavo restituiscono sette tombe di una necropoli del II secolo A.C.

I lavori di scavo per la realizzazione di un edificio di civile abitazione hanno portato …