domenica , Agosto 1 2021

Mondello e Capo Gallo

mondello paMondello è la spiaggia per eccellenza dei palermitani: chiassosa e vitale, colorata, mondana, snob, popolare e tanto altro. Una spiaggia che riflette i contrasti della città a cui appartiene, che ne esalta gli aspetti più affascinanti e che ne sa raccontare la storia più recente anche se riesce ben presto a farci dimenticare di essere a pochi passi da una città con quasi un milione di abitanti.

Alla fine dell’Ottocento Palermo viveva un momento di grande floridezza economica. Nasceva il Liberty e contemporaneamente iniziava la bonifica della palude di Mondello e la sua trasformazione da piccolo borgo di pescatori a centro balneare. Furono costruiti molti villini e lo stabilimento balneare. Mondello entrava così a pieno titolo nel circuito dei luoghi di villeggiatura d’élite. La spiaggia, oggi, sia la parte libera che quella parzialmente occupata da file di colorate cabine e dall’imponente struttura liberty dello stabilimento balneare, conserva tuttavia un suo proprio fascino, coniugando uno scenario magnifico dai connotati quasi tropicali ad una vocazione sportiva testimoniata dai grandi successi internazionali ottenuti nel windsurf da alcuni atleti palermitani che proprio in questa spiaggia hanno imparato l’arte di domare il vento. Nei diversi lidi che risiedono nella zona di Valdesi (a est di Mondello) è possibile praticare quasi tutti gli sport del mare.

Nel borgo, poi, è possibile gustare la cucina da strada palermitana, dalle panelle allo sfincione, senza dimenticare la più ‘vanitosa’ pasta con le sarde.

Rispetto a Mondello ‘il confronto è pressoché inevitabile proprio per la contiguità delle due coste’ Capo Gallo è certamente un luogo più raccolto, più appartato e, soprattutto, mèta privilegiata per chi alla sabbia finissima preferisce gli scogli: corollario naturale ad un mare azzurrissimo, profondo e straordinariamente pulito. Chi ama il mare troverà lungo tutto il tratto litoraneo molti anfratti disseminati qua e là: molte rocce, ma anche strisce di ciotoli, angoli più o meno sabbiosi e decine e decine di piccole grotte, per lo più semisommerse, che si aprono prevalentemente in zona di marea lungo la costa Mazzone e che ospitano una fauna e una flora marina che altrove si riscontrano soltanto a profondità maggiori. Per le sue caratteristiche naturalistiche e paesaggistiche, Capo Gallo costituisce oggi una Riserva Naturale Orientata e un’Area Marina Protetta sita alle porte della città più grande della Sicilia: il luogo ideale per indimenticabili immersioni.

Check Also

Ustica: torna live il “Sicily Web Fest” settima edizione

Sette anni e sentirsi quasi come al primo vagito, visto l’entusiasmo che anima questa edizione, …