venerdì , Ottobre 7 2022

Eccellenze possibili e necessarie

malattie neurodegenerativeL’eccellenza, in una realtà che denuncia casi in aumento crescente di malattie neurodegenerative, potrebbe essere rappresentata da centri diurni per la demenza e l’Alzheimer. Il Chiello di Piazza Armerina è oberato di richieste e da solo non può farcela. Necessita il nostro territorio di servizi integrati tra Asl e comune che lavorino con il supporto di personale qualificato e volontario e che possano dare sollievo ai familiari, spesso soli e disperati. Si potrebbero istituire anche gruppi di auto mutuo aiuto per gli assistenti: non sentirsi soli e confrontarsi con chi ha gli stessi disagi è fondamentale per non sviluppare un rifiuto sociale che peggiorerebbe l’approccio con il congiunto malato. Si potrebbero tenere dei corsi aperti alla società civile al fine di sdoganare la malsana associazione Alzheimer-persona anziana. Niente di più sbagliato perché questa patologia può colpire, come colpisce, anche persone giovani, addirittura quarantenni. C’è ancora tanto da sapere su questo morbo e soprattutto c’è ancora tanto da fare per dare supporto alle famiglie coinvolte. Capire come gestire il problema senza farsene sopraffare è fondamentale.
“Se questo centro fiorisse i nostri parenti potrebbero essere seguiti meglio, 24 ore su 24. Ma mancano le risorse” ha detto la moglie di un signore malato da anni.
“La cosa più dura è vedere quanto soffre mio padre perché non sa come prendere mia madre e poi è una cosa stremante viverla sulla pelle ogni giorno senza avere i mezzi per affrontarla. Non siamo medici e abbiamo bisogno di aiuto” ha detto una figlia disperata perché il padre invalido non ha che il suo supporto per aiutare la madre.
“Basterebbe un pulmino, infondo, per sollevare in modo incredibile le nostre famiglie dalle enormi difficoltà” ha detto un marito.
Sarebbe un bel progetto significativo per aiutare sia i malati che le loro famiglie per rendere anche più facile l’integrazione sociale e allora che si aspetta a farne un vanto della Sanità siciliana? La struttura c’è già, mancano forse le competenze?

Check Also

Femminicidio di Stato

Femminicidio di Stato di Massimo Greco In una una visione contrattualistica, lo Stato si sta …