giovedì , Marzo 4 2021

Convegno su scenari idogeologici e vulcanesimo a Caltanissetta

maccalube di TerrapelataI dissesti del suolo dovuti alla natura dei terreni o alla presenza delle vecchie aree minerarie, ed i fenomeni di vulcanesimo come quello delle maccalube, sono gli argomenti al centro del convegno che la Provincia Regionale di Caltanissetta organizza per il prossimo 23 aprile, congiuntamente al Comitato provinciale di Protezione Civile. Si tratta di una giornata di corso sul tema “Pianificazione territoriale e rischio geologico”, che si svolgerà all’auditorium “Bufalino” del liceo scientifico “Volta” con inizio alle ore 9,00. Sono previste una sessione antimeridiana ed una pomeridiana su due argomenti di rilevante interesse ed attualità.

Dopo i saluti del commissario straordinario della Provincia Raffaele Sirico, del sindaco della città, del presidente dell’Ordine dei Geologi e del direttore generale del Dipartimento regionale di Protezione Civile, la prima sessione riguarderà infatti il tema “Scenari idrogeologici di subsidenza prevedibili o imprevedibili?”. Interverranno Michele Brescia responsabile del Distretto Minerario di Caltanissetta (Il Distretto Minerario. Le miniere nel Distretto: stato e conduzione), Calogero Valore ordinario di Geotecnica presso il Dicam della Scuola Politecnica dell’Università di Palermo (La miniera San Cataldo Bosco: aspetti geotecnici e subsidenza), Dario Costanzo del Dipartimento di Scienze della Terra e del Mare dell’Università di Palermo (Il bacino di Caltanissetta: suscettibilità del territorio e pianificazione), Salvatore Maria Saia geologo e responsabile dell’Ufficio Protezione Civile della Provincia di Caltanissetta e coordinatore dell’organizzazione della giornata (Rischio geoantropico), Michele Burgio comandante dei vigili del fuoco di Caltanissetta (La messa in sicurezza e l’intervento in emergenza in possibili aree pericolose e/o contaminate), Angelo La Rosa geologo (Le miniere, il sottosuolo, i “Sali” e lo sfruttamento ante e post). Modererà Giuseppe Tomasella dirigente tecnico della Provincia.

Nel pomeriggio, con inizio alle ore 15, la seconda sessione riguarderà “Vulcanesimo sedimentario: calamità o risorsa?”. Interverranno Attilio Sulli del Distem dell’Università di Palermo (Evoluzione cinematica e dinamica sedimentaria del Bacino di Caltanissetta. Fattori di controllo per la risalita dei fluidi), Vincenzo Liguori del Dicam dell’Università di Palermo (Le maccalube e la geologia del territorio), Enrico Curcuruto geologo (Vulcanesimo sedimentario: problema o risorsa naturalistica), Arcangelo Pirrello geologo (La geologia e problematiche d’uso del territorio). Modererà Stefano Alletto presidente dell’Ordine provinciale degli Architetti pianificatori, paesaggisti e conservatori.

Nella foto: le maccalube di Terrapelata

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …