sabato , Luglio 24 2021

La Sicilia protagonista alla Borsa della Ricerca di Bologna

BorsadellaRicerca2014La Sicilia ricopre quest’anno un ruolo da protagonista alla Borsa della Ricerca, l’evento organizzato da Fondazione Emblema che fa incontrare la ricerca universitaria (gruppi, dottori di ricerca, spin-off) e le imprese a caccia di innovatori (aziende, start up, poli d’innovazione e distretti).

Mangimi sicuri dal recupero degli scarti della GDO, materiali chirurgici innovativi, sistemi per veicolare in modo efficace farmaci per il trattamento dei tumori, energie rinnovabili per la propulsione delle barche a vela, tecnologie per rimuovere gli agenti inquinanti dalle acque di lavaggio delle cisterne delle navi che trasportano benzine e diesel: sono solo alcuni dei ‘titoli’ che le Università e i distretti della Sicilia hanno presentato con successo alla due giorni bolognese che ha radunato il meglio della ricerca italiana.

La Sicilia è stata anche protagonista nel corso del workshop ‘Distretti regionali e Cluster nazionali: due step verso l’Italia della ricerca?’ presentando la propria best practice DiRete, la rete dei Distretti regionali.

Tommaso Aiello, CEO della Fondazione Emblema e ideatore della manifestazione commenta: “Da siciliano, sono orgoglioso di accogliere alla Borsa una delegazione della mia regione così numerosa, con ricerche che spaziano in tutti gli ambiti più innovativi e applicabili con successo all’industria moderna. In questi anni abbiamo lavorato per avvicinare concretamente aziende, università e centri di ricerca, trasmettendo l’importanza di fare networking; la rete dei distretti siciliani da questo punto di vista rappresenta un’eccellente case history, alla quale in molti potranno ispirarsi”.

Check Also

Ipotesi vulcanica per i ‘terreni caotici’ su Marte

I ‘terreni caotici’ sono aree della superficie di Marte caratterizzate da una complessa morfologia che …