mercoledì , Settembre 22 2021

Caltagirone, bosco di Santo Pietro tappa del “Cammino ibleo”

cammino-ibleo-2014-IMG-HOMEIl bosco di Santo Pietro, in territorio di Caltagirone, sabato 14 e domenica 15 giugno sarà la quarta tappa del “Cammino Ibleo 2014”, la manifestazione per escursionisti promossa da sette associazioni e gruppi del territorio (a Caltagirone l’associazione di ecologia e cultura di pace “Il Ramarro”, col patrocinio del Comune e dell’Arpa – Agenzia regionale protezione ambiente) per mettere a sistema realtà che di solito operano separatamente e promuovere l’offerta di turismo naturalistico. In particolare, i camminatori (un centinaio) si ritroveranno alle 16 di sabato 14 nella base di contrada Renelle e raggiungeranno in autobus l’area attrezzata di contrada Molara , da dove, alle 17 circa, dopo i saluti degli organizzatori e dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale, cominceranno a percorrere il sentiero ad anello delle grandi querce (circa 4 chilometri), con conclusione attorno alle 20 e ritorno in autobus alla base di Renelle. Qui, in serata, si svolgerà la Festa della luna. I partecipanti lasceranno la base la mattina di domenica 15 giugno, alle 10.

Il bosco di Santo Pietro costituisce un significativo relitto naturale a macchia mediterranea. Quanto ai grandi alberi, vi sono stati censiti 89 esemplari di carrubo, leggio e sughera. La specie più rappresentata è proprio la sughera, con 80 alberi, di cui 26 esemplari raggiungono i 4 metri di diametro, mentre i più grandi superano i 6 metri. Gran parte di queste cattedrali vegetali si trova nel sentiero di contrada Molara (una della delle zone più suggestive del bosco), che sarà percorso dai camminatori della tappa di Caltagirone, facendo rivivere ai visitatori il fascino dell’antica foresta.

“E’ un’iniziativa – spiega il presidente de “Il Ramarro”, Renato Carella – con cui vogliamo contribuire a far ulteriormente conoscere e apprezzare il bosco di Santo Pietro coinvolgendo un folto gruppo di persone impegnate, in Sicilia, nel nome della tutela e della migliore fruizione dell’ambiente”.

L’assessore comunale al Turismo Fabrizia Palazzo sottolinea “le positive ricadute che l’evento determina, anche in chiave turistica, per la valorizzazione del grande patrimonio naturalistico rappresentato dal bosco di Santo Pietro”.

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …