giovedì , Gennaio 20 2022

Palermo. L'Orchestra e il Coro del Teatro Massimo allo Steri per Univercittà 2014

polastri_3Palermo. Prosegue la programmazione estiva 2014 del Teatro Massimo con un nuovo appuntamento concertistico nell’ambito della VI edizione di UniverCittà inFestival 2014.
Sabato 19 luglio, nel cortile Abatelli dello Steri (ore 21:15), avrà luogo il secondo dei quattro concerti in calendario: sul podio dell’Orchestra del Teatro Massimo, Roberto Polastri presenta un programma assai gradevole tematicamente legato tematicamente all’estate. In apertura “Sera d’estate” (“Nyári este”) del compositore ungherese Zoltán Kodály, pagina d’atmosfera dedicata ad Arturo Toscanini scritta durante una vacanza del compositore sulle spiagge dell’Adriatico. Quindi le celeberrime musiche di scena scritte da Felix Mendelssohn per il “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare con la partecipazione del Coro del Massimo diretto da Piero Monti con due soliste Gabriella Barresi (soprano) e Damiana Li Vecchi (mezzosoprano): undici movimenti di grazia sublime e suggestioni fascinose in cui si susseguono momenti cantabili e melodiosi o scherzosi e ricchi di brio, compresa la famosa “Marcia nuziale”.
I successivi due appuntamenti allo Steri saranno il 27 luglio con Christian Schumann impegnato a dirigere un programma interamente dedicato a Johannes Brahms e il 29 luglio con il Coro e il Coro di voci bianche diretti da Piero Monti con musiche di Rossini, Chilcott e Bernstein.
Roberto Polastri direttore
Nato a Milano nel 1957, si diploma in pianoforte con Lina Volpi Marzotto e studia direzione d’orchestra con Roberto Cecconi e Zòltan Péskò. Dal 1990 dirige regolarmente opere, concerti sinfonici e musica da camera al Teatro Comunale di Bologna. Dal 1998 al 2005, invitato da Riccardo Chailly, collabora con l’Orchestra Verdi di Milano in un vasto repertorio che va da Bach a Bartòk. Ha diretto opere e concerti in molti teatri e festival internazionali, fra i quali il Festival di Glyndebourne (La Cenerentola, London Philharmonic Orchestra, 2005; Orchestra of the Age of Enlightenment, 2007), il Teatro di San Carlo di Napoli (Il Turco in Italia, La Damnation de Faust), il Teatro dell’Opera di Roma (I due Foscari), il Maggio Fiorentino Formazione (Gianni Schicchi), il Festival di Wexford (Parisina e Maria di Rohan di Donizetti), il Teatro de São Carlos di Lisbona, il Teatro de la Maestranza di Siviglia. Nel 2012 dirige La Traviata a Palermo e la Matthäus Passion a Bologna. È invitato da Vladimir Jurowski a dirigere un concerto dedicato a Rossini, Britten e Stravinsky con l’Orchestra Sinfonica Accademica Statale Russa alla Tchaikovsky Hall di Mosca.

Check Also

La misura 3D del mercurio gassoso

Il mercurio è riconosciuto dall’Organizzazione mondiale della sanità come un inquinante globale. Per questo il …