sabato , Luglio 24 2021

Palermo. 20esima settimana Alfonsiana

settimana-alfonsiana“Credete che sia venuto a mettere pace sulla terra? No, vi dico, ma la divisione” (Lc 12,51).

Parole come queste di Gesù – tema della 20A Settimana Alfonsiana – non sono poche nei Vangeli. Queste sicuramente sono tra le più roventi. La porta infuocata del Vangelo. Non a caso disse: “Sono venuto a gettare un fuoco sulla terra e quanto desidero che sia già acceso” (Lc 12,49). Certo, possono essere accolte o respinte. Se accettate, però, non tollerano compromessi o approssimazioni.

Il primo aspetto da cogliere è che esse parlano anzitutto di lui: di Gesù. Lasciano intravedere i tratti peculiari della sua personalità: la tempra d’uomo che era. I Vangeli lo descrivono come persona estremamente determinata e coerente. Sarà infatti la coerenza col suo Vangelo – la sua obbedienza perfetta a Dio – a portarlo in croce come uno spregevole malfattore.

Ed è chiaro che a dividere la famiglia – in favore del Regno di Dio – è il Vangelo. Gesù stesso è il primo a uscirne. “I suoi” tentarono di riportarvelo per farlo rinsavire. Dicevano infatti: “È fuori di sé” (Mc 3,21). Volevano una famiglia unita ma fuori dal Vangelo. “I nemici dell’uomo saranno i suoi familiari” (Mt 10,36).

Perciò queste affermazioni di Gesù non sono una metafora o una parabola. Significano letteralmente ciò che dicono, senza altri fini o sottintesi. Per questo sono perentorie. Causano divisione rottura separazione abbandono. Nel caso lo esiga il Vangelo, ognuno per la propria strada. E subito. Senza rinvii. Ora e non domani. Come fecero Simone e Andrea, Giacomo e Giovanni: lasciarono senza indugio il padre la barca le reti e “gli andarono dietro” (Mc 1,16-20) per annunciare con lui il Regno. Nel quale non c’è famiglia: né maschi né femmine né mariti né mogli né padri né figli. Come saremo non è stato rivelato. Ora è il tempo della fede.

I grandi seguaci di Gesù di Nazaret: Francesco d’Assisi, Alfonso de Liguori, Charles de Foucault, Albert Schweitzer, Lorenzo Milani, Giuseppe Puglisi e molti altri, sono tali perché nella propria vita non fecero prevalere la famiglia, cioè i legami del sangue e della carne (Mc 3,31-35). Carne e sangue non contano. Sono privi di significato o peso evangelici.

È utile riflettere sui perché i passaggi più critici del Vangelo – a parte la morte di Gesù – siano tra i più negletti e contraddetti. Pure in Sicilia. In cui all’etica ispirata al Vangelo è stata preferita (solo in passato?) quella familistica del sangue e della carne.

Nino Fasullo

20A SETTIMANA ALFONSIANA

Palermo 20/28 settembre 2014

“CREDETE CHE SIA VENUTO A METTER PACE SULLA TERRA?

NO, VI DICO, MA LA DIVISIONE”

Luca 12,51

SABATO 20 SETTEMBRE ore 21:00

Chiesa di san Mamiliano, via Squarcialupo

ORCHESTRA E CORO QUATTROCANTI

Pietro Marchese direttore

DOMENICA 21 SETTEMBRE ore 21:00

Chiesa di san Mamiliano, via Squarcialupo

TRIO SICILIANO

Silviu Dima violino Giorgio Gasbarro violoncello Fabio Piazza pianoforte

LUNEDI 22 SETTEMBRE ore 17:00

Palazzo delle Aquile – Sala delle Lapidi

ADELE CORRADI Collaboratrice di Don Lorenzo Milani

NINO FASULLO Direttore della Rivista Segno

ROBERTTO LAGALLA Rettore dell’Università di Palermo

LEOLUCA ORLANDO Sindaco di Palermo

MARCELLE PADOVANI Giornalista e Scrittrice

DAVIDE PERDONÒ Superiore Provinciale dei Padri Redentoristi

MARTEDI 23 SETTEMBRE ore 17:00

Padri Redentoristi, via Badia 52

GIANCARLO GAETA Storico del Cristianesimo, Università di Firenze

SALVATORE NATOLI Filosofo, Università di Milano

PAOLO RICCA Teologo della Chiesa Valdese, Roma

MERCOLEDI 24 SETTEMBRE ore 17:00

Padri Redentoristi, via Badia 52

REMO BODEI Filosofo, Università di Los Angeles

MICHAEL BREHL Superiore Generale dei Padri Redentoristi

ANDREA ORLANDO Ministro della Giustizia

ROMANO PENNA Biblista, Università Lateranense

GIOVEDI 25 SETTEMBRE ore 17:00

Padri Redentoristi, via Badia 52

SALVATORE FERLITA Università Kore di Enna

GIANFRANCO PERRIERA Regista teatrale

FRANCO ROBERTI Procuratore della Direzione Nazionale Antimafia

VENERDI 26 SETTEMBRE ore 17:00

Padri Redentoristi, via Badia 52

GIUSEPPE CANTARANO Filosofo, Università della Calabria

EVELINA SANTANGELO Scrittrice, Palermo

GIUSEPPE PIGNATONE Procuratore Capo della Repubblica di Roma

SABATO 24 SETTEMBRE ore 17:00

Oratorio di Santa Cita, via Valverde

ORCHESTRA DELIGUORIANA

Fabio Ferrara violino solista

A. VIVALDI Le Quattro Stagioni op. 8 n. 1-4

DOMENICA 28 SETTEMBRE ORE 21:00

Conservatorio V. Bellini, via Squarcialupo

TRIO DI PERCUSSIONI ACCADEMIA XXI

Giulia Lo Giudice / Francesco Barone / Gaspare Renna

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …