sabato , Gennaio 22 2022

Il “Grand Prix Grandi Navi Veloci” apre le prove cronometrate del Raid dell’Etna

raid etna 2013Il rombo dei motori del Raid dell’Etna oggi ha fatto tappa all’autodromo di Pergusa per la prima delle prove cronometrate previste dal programma: il “Grand Prix Grandi Navi Veloci”. Gli 80 equipaggi provenienti da tutto il mondo hanno posato, come da tradizione, insieme a tutta l’organizzazione per una foto ricordo in pista indossando la polo Tag Heuer, maglia ufficiale della manifestazione. Grandissima emozione ed entusiasmo da parte di tutti i partecipanti spinti dall’agonismo a fare del loro meglio nella prova di regolarità nel percorso del circuito lungo 4.950 metri ed immerso nel paesaggio della Riserva Naturale Speciale Lago di Pergusa. La classifica finale ha premiato i seguenti equipaggi:

Primo classificato: vettura 104, Zerbini a bordo di una Triumph TR3A

Secondo classificato: vettura 108, Colpani – Losio a bordo di una Porsche 356

Terzo classificato: vettura 101, Daniel Claramunt sulla Aston Martin Les Mans

“Una gara ancora una volta emozionante- ha commentato Stefano Consoli, Presidente della Scuderia del Mediterraneo che organizza l’evento.

La gara è stata preceduta da una visita guidata nella cittadina medievale di Petralia Soprana recentemente inserita nella lista dei “Borghi più belli d’Italia”, della quale gli ospiti hanno potuto apprezzare le stradine, il panorama e le chiese di origine normanna.

L’aspetto turistico e culturale è parte fondamentale del tour che mira a far conoscere ai partecipanti la parte meno conosciuta della Sicilia.

“Il successo della manifestazione che si ripete immutato da ben 17 anni, è sicuramente dovuto al profondo connubio tra sport e cultura– ci racconta Danyla Spina parte integrante dell’organizzazione nonché moglie del Vice Presidente della Scuderia del Mediterraneo Giovanni Spina – Ho voluto che il Raid dell’Etna avesse una parte più ludica anche per le signore che spesso accompagnano in gara il proprio marito pur non essendo appassionate di motori”.

Domani oltre alla prova cronometrata di Siracusa saranno previsti un chocolate break per assaggiare il famoso cioccolato di Modica, la visita al centro storico di Ragusa Ibla la “città presepe” e il pranzo a Villa Fegotto, fattoria edificata nel 1830.

Tutti i partecipanti sono ancora in gara per aggiudicarsi il Gentlemen Driver Lufthansa, il Trofeo e la Coppa delle Dame Tag Heur.

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …