lunedì , Agosto 15 2022

CERISDI. Igp olio di oliva e prodotto ittico di Sicilia

olio-olivaPalermo – Domani 7 ottobre doppio impegno dell’Assessore Regionale dell’Agricoltura Ezechia Reale a Palermo, Castello Utveggio, via Padre Ennio Pintacuda n. 1
1) A partire dalle ore 9.30 si svolgerà la riunione di pubblico accertamento sulla proposta di riconoscimento dell’olio extra vergine di oliva IGP SICILIA nel corso della quale il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, d’intesa con il Comitato promotore effettuerà l’ultimo passaggio amministrativo prima di dare corso al riconoscimento del prestigioso marchio. All’incontro è auspicabile la partecipazione degli operatori della filiera dell’olio siciliani per i quali l’ottenimento dell’IGP costituisce una preziosa conquista e la premessa per una riconoscibilità del proprio olio nei mercati internazionali.
2) Alle ore 10.30 si svolgerà la conferenza stampa di presentazione di “Blue Sea Land 2014” Expo dei Distretti agroalimentari del Mediterraneo, Africa e Medioriente promossa dal Distretto Produttivo della Pesca. La manifestazione, giunta alla sua terza edizione avrà il suo cuore nella casbah di Mazara del Vallo e si pone come obiettivo la creazione di un cluster di imprese dei paesi partecipanti. “Blue Sea Land” avrà inizio il 9 ottobre a Palermo e si sposterà a Gibellina, Marsala e Mazara del Vallo.
Alla conferenza stampa saranno presenti oltre all’Assessore Regionale dell’Agricoltura Ezechia Reale, il Sindaco di Palermo e Presidente ANCI-Sicilia Leoluca Orlando insieme all’Assessore delle Attività produttive Giovanna Marano, i Sindaci dei comuni partner, il presidente del Distretto Produttivo della Pesca Giovanni Tumbiolo.
“Sarà una giornata intensa e ricca di interessanti iniziative per gli imprenditori siciliani – ha detto l’Assessore Ezechia Reale. La riunione di accertamento per il riconoscimento dell’Olio extravergine d’oliva IGP Sicilia costituisce la tappa conclusiva di un iter che – se le previsioni saranno confermate, ha continuato l’Assessore Reale, porterà l’olio di oliva siciliano a fregiarsi di un prestigioso marchio di riconoscibilità e certezza che ne aumenterà il valore commerciale. L’iniziativa Blue Sea Land, invece, con tutto il lavoro organizzativo che vi è dietro – ha aggiunto l’Assessore Reale – restituisce centralità alla Regione siciliana nei delicati rapporti con i Paesi rivieraschi riguardo alle dinamiche della pesca e, con la presenza istituzionale di 30 Paesi del Mediterraneo e di numerosi buyers internazionali, contribuisce a costruire una rete di promozione, distribuzione, tutela e vendita dei prodotti ittici del mediterraneo”.

Check Also

Ma come fanno i bio-sensori? Ce lo dice Einstein

Capire come fa una molecola in un fluido biologico a raggiungere e interagire in pochi …