venerdì , Agosto 19 2022

Trekking al Pizzo Gallinaro, terrazza sui Monti Sicani

Pizzo GallinaroAppuntamento dei partecipanti alle ore 9:30 a Palazzo Adriano nella centralissima e famosa Piazza Umberto I; dopo aver riempito le borracce con la freschissima acqua della Fontana cinquecentesca (proveniente dalle Sorgenti di Monte Scuro) si effettuerà un breve spostamento all’ingresso della Riserva presso Cozzo di Pietra Fucile dove, lasciate le macchine, si percorrerà un sentiero tortuoso per raggiungere le pendici di pizzo Gallinaro.

Pizzo Gallinaro è un’altura che dai suoi 1200 m sul livello del mare sovrasta tutta la Riserva. “Monti di Palazzo Adriano e valle del Sosio”, che racchiude al suo interno paesaggi naturali di straordinaria bellezza e innumerevoli ecosistemi che, anche all’occhio di un escursionista disattento appaiono assai diversificati per le forme e i colori della loro vegetazione. Una immersione completa all’insegna della scoperta della natura e degli antichissimi tesori geologici del Parco dei Monti Sicani.

A seguire si percorrerà fuori pista uno stupendo crinale antistante la rupe che sovrasta Piano Insitati ed il Bosco di San Adriano. Attraverso infine una strada carrareccia si raggiungerà la cima di Pizzo Gallinaro da cui sarà possibile osservare le due valli dove scorrono i due fiumi sicani, il Sosio e il Magazzolo, ammirare i folti boschi di leccio e roverella che dominano a Nord, e gli oliveti e i pescheti che caratterizzano il versante Sud.

Dopo il pranzo al sacco sulla cima di Pizzo Gallinaro si ci avvierà verso il percorso di ritorno attraverso una comoda stradella forestale per raggiungere, presso Piano Insitati la Regia Trazzera che anticamente collegava il paese di Burgio con quello Bivona da cui si raggiungeranno i mezzi.

Nel pomeriggio e per chi vuole il trekking diventa urbano con la passeggiata sino al Castello di origine Federiciana (1230 circa), le visite alla Real Casina, al museo civico della cultura Arberësh, alle cittadelle e, giunti nella centralissima piazza Umberto I, della Chiesa di Maria Santissima Assunta (di rito Greco-Bizantino) e del Museo del film premio Oscar “Nuovo Cinema Paradiso” di Peppuccio Tornatore.

Info del trekking

Difficoltà: Escursionistica media*; durata: 5 ore circa (escluse eventuali pause per foto e pranzo); lunghezza complessiva: 10 km circa; quota min 875 m slm, quota max 1.220 m slm, dislivello max: 345 mt.

*Si sottolinea che la valutazione sulla difficoltà del percorso si riferisce ad una persona che possegga un minimo di allenamento legato all’attività escursionistica o in genere ad attività fisica.

Note di viaggio

Si consiglia di portare: macchina fotografica, abbigliamento adeguato da trekking, cappellino, zaino con abbondante scorta d’acqua, impermeabile per eventuale pioggia, bacchette. Si sottolinea che pur trovandoci ai primi di ottobre alcuni tratti del percorso si trovano in altura e quindi vi può essere vento o nebbia.

Inoltre si consiglia di “dimenticare” il cellulare in auto: l’escursione vuole offrire ai partecipanti il lusso di essere irreperibili per alcune ore, cosa ormai impossibile nella vita quotidiana; il cellulare della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza.

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …