lunedì , Dicembre 5 2022

Sgb Rallye premiati oltre 200 tra piloti e navigatori

Domenica 22 Febbraio 2015 nella fantastica location del Castello dei Chiaramonte di Favara, in provincia di Agrigento, si è svolta la premiazione della stagione motoristica 2014 targata SGB Rallye. La manifestazione organizzata con il patrocinio della Delegazione Regionale Aci Csai, di ACI Agrigento e del Comune di Favara è stata fortemente voluta, nonostante la crisi economica e i pochi sponsor che durante la stagione hanno sostenuto le attività sportive, dal Presidente Giuseppe Gulino: “ritengo che i nostri associati vadano gratificati per quello che hanno dato alla nostra scuderia, abbiamo vinto un importante campionato anche grazie a loro e per questo vogliamo festeggiare tutti insieme, nonostante il periodo non sia bello, economicamente, ci siamo sforzati per premiare tutti come sempre”.

rally premiati sgb

Premiati tutti gli associati, piloti e navigatori, che hanno preso parte ad almeno una gara durante la stagione agonistica 2014 con i colori della scuderia, ovvero ben 208, un altro record marchiato SGB. Ad ognuno di loro è stata consegnata una pergamena personalizzata in ricordo della loro partecipazione al campionato e della vittoria del titolo assoluto siciliano che la scuderia di San Piero Patti ha conquistato nel 2014.

Premi speciali per i ragazzi che hanno conquistato il titolo di categoria nel campionato siciliano, ovvero Andrea Borrello e Andrea Adamo nella classe N1, Nicol Ridolfo e Antonio Tumeo nella classe A5, Giovanni Carbone e Giuseppe Avenia nella classe N3 e Tindaro Borrello con Kevin Schepisi nella classe RS1, tutti gratificati con una particolare targa ricordo e un poster ricordo della stagione 2014.

Vincitore dell’assoluta è risultato il forte pilota Salvatore Bellini che durante la stagione 2014 ha trionfato in diversi slalom a bordo della sua Radical Prosport, secondo assoluto l’altro forte slalomista Enrico Parasiliti protagonista con la sua Renault Clio Williams e terzo assoluto il rallysta Alfonso Fofò Di Benedetto protagonista di una stagione sfortunata all’inizio e molto incisiva sul finale.

Premiati anche i primi tre che si sono distinti nelle proprie categorie: per i Rally vittoria dello specialista Alfonso Di Benedetto, seguito dal Campione Siciliano Giovanni Carbone e dal giovane e promettente Matteo Salpietro; per gli Slalom vittoria indiscussa per Salvatore Bellini seguito da Enrico Parasiliti e dal terzo classificato Giuseppe Bellini; per gli Junior vittoria per il neo campione siciliano Andrea Borrello, seguito da Claudio Di Bua e dal giovanissimo esordiente Kevin Schepisi, premiato anche come miglior esordiente. Tra i navigatori ad imporsi è stato il palermitano Massimiliano Alduina, seguito da Michele Marturano e da Andrea Adamo, nella speciale classifica femminile invece vince la giovanissima Alessia Cappadona seguita da Giusi Tricoli e da Graziella Rapazzo, per la velocità in pista pari merito per Giuseppe Airò Farulla e Marco Moscato seguiti da Giovanni Bellavia premiato come miglior giovane settore velocità; questi ultimi premi offerti dal team locale BlueOrange.

Nei premi speciali premiato come giovane promessa il neo diciottenne Bartolo Truglio e come pilota spettacolare il giovane Marco Pilato. Nel trofeo intitolato al compianto Agostino Biondo vince l’equipaggio formato da Matteo Salpietro e Michele Marturano che tra l’altro durante la stagione ha avuto il privilegio di portare in gara, vincendo, la Renault Clio Williams con la quale correva lo stesso Agostino.

Riconoscimenti speciali sono stati inoltre consegnati anche alle autorità presenti, tra questi il Delegato Regionale Armando Battaglia che a sua volta ha consegnato una targa di merito per la scuderia messinese e il presidente di Aci Agrigento Pasquale Mauro che anche lui ha voluto omaggiare la scuderia con un dono da parte di ACI. Inoltre premiati anche i collaboratori più stretti come i fotografi e i preparatori, tra questi Autotecnica Racing di Leo Salpietro, Michele Balistreri, la Faical Corse di Stefano Calleia e Gaetano Faija, la BlueOrange di Francesco Caramazza. Tra i fotografi Alfonso Failla, Mattia Cannarella, Carmelo Lenzo, Claudio Gullotti, Giuseppe Ippolito.

Check Also

Componenti degli oli essenziali contro il deterioramento dei libri

Il patrimonio archivistico e librario è spesso compromesso da processi di deterioramento dei materiali cartacei, …