venerdì , Ottobre 7 2022

Enna, piazza della Libertà

enna piazza-della-libertàOra che l’alba del nuovo millennio ha avuto inizio; ora che i buoni hanno trionfato e i cattivi si sono estinti; ora che le tenebre si sono dissipate e la luce in fondo al tunnel si comincia a scorgere; ora all’apparir del vero: RISORGI O POPOLO!

Bih chi camurria! E quante storie per un sindaco…

E no! No! No! Quello appena consacrato non è solo un sindaco, primo perché tutto quello che respira a Enna è bello e buono e poi perchè il sindaco del comune capoluogo avendo valenza e politica e amministrativa è altra cosa da un sindachello qualunque…

ehhhh gioia!

Vabbbene è caduto il regime, ma a tenerlo in piedi mi pare che i neo liberati avevano amabilmente concorso fino a ora, e comunque per evitare ora, che l’eroe salvatore venga sovraccaricato di eccessive aspettative e si stressi, potrebbero gli insorti ergere ad acta una bella statua di bronzo al deposto comandante. Una statuona che spunti nel bel mezzo della ex piazza VI Dicembre ora piazza della Libertà. Una statua che evochi al passante l’epoca della comparanza, dello sconfitto, dal meglio avanzato.
Una bella statua a dimensione reale, di materiale nobile e povero… di mollicchine di pane ad esempio, che solo quelle ci sono rimaste.

Auguri sindaco Di Pietro possa tu vedere oltre vedendo l’altro e nel preferire la convinzione alla convenienza ricordati sempre dell’altro, così se il cambiamento non dovesse riuscirti potresti sempre dargli la colpa.

Check Also

Femminicidio di Stato

Femminicidio di Stato di Massimo Greco In una una visione contrattualistica, lo Stato si sta …