lunedì , Settembre 26 2022

Blufi: “A tavola con la storia” evento che s’ispira al Gattopardo

Il Gattopardo - Film 1963Blufi (Pa). Storia, cucina, musica, tradizione combinati in un’unica serata è quanto proposto dall’iniziativa “A tavola con la storia” organizzata dall’associazione Il Caleidoscopio delle Madonie in collaborazione con le sezioni di Gangi e Petralia Sottana della Fidapa (Federazione Italiana delle Donne nelle Arti, Professioni e Affari) e che si svolgerà domenica 26 luglio, alle 20.30, a Blufi.
Ospite d’onore sarà Donna Costanza Afan de Rivera Costaguti, una delle ultime discendenti di una famiglia illustre che ha segnato la storia della Sicilia. Figlia di Giulia Florio e nipote di Ignazio e Franca Florio. L’evento ha il patrocinio del Comune di Blufi e del Parco delle Madonie. È altresì sostenuto dall’Acqua Geraci, dall’Abbazia Santa Anastasia e dalla BCC Credito Cooperativo di Petralia Sottana. Location d’eccezione sarà il ristorante Aldebaran che, immerso alle porte del Parco delle Madonie ed in mezzo ad una lussureggiante vegetazione, offrirà una suggestiva quanto unica cornice in cui assaporare alcuni dei piatti descritti nel famoso romanzo Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, pubblicato postumo nel 1958 e che ispirò l’omonimo film con la regia di Luchino Visconti. Durante la serata verrà fatta rivivere una scena del film, interpretato da Burt Lancaster (nella parte del principe di Salina), da Claudia Cardinale (nella parte di Angelica) e da Alain Delon (nella parte di Tancredi), ovvero il ballo di don Fabrizio e Angelica. La cena prevede uno speciale menù elaborato dallo chef Giovanni Di Maria, che propone piatti descritti nel romanzo come il “timballo di maccheroni”. Non una semplice cena, dunque, ma un evento in cui si fondano cultura, gastronomia e musica. La poetessa Daniela Li Puma condurrà i commensali in una full immersion nell’opera di Giuseppe Tomasi di Lampedusa mentre in sala saranno proiettate le immagini del colossal di Luchino Visconti, accompagnate dalla colonna sonora del film eseguita dal vivo dal maestro Alessandro Valenza (pianoforte) e Fausto Terrana (violino).
Il Menù del Gattopardo prevede: l’antipasto di don Calogero Sedara; il timballo di maccheroni; le spigole e le aragoste in soffici salse; il tacchino che il calore dei forni aveva dorato; la gelatina al rhum preferita dal principe; il trionfo della gola col verde opaco dei pistacchi macinati; le impudiche paste delle vergini. Oltre ai contorni, il vino, l’acqua ed il caffè. Per informazioni e adesioni, solo su prenotazione, contattare i seguenti numeri: 366.6862457, 333.9372304, o mandare una e-mail a: comunicazioni.ilcaleidoscopio@gmail.com.

Check Also

Arte: le tele di Rori in mostra al Museo Mandralisca fino al 22 agosto

Cefalù, 27 luglio 2021 – Le tele della pittrice termitana Rosalba Cannavò, in arte Rori, …