sabato , Ottobre 1 2022

Al via la III Rassegna Popolare Ibbisota con Sagra del cannolo e sfilata dei carretti siciliani

cannolo1Gesso (Me). Sagra del cannolo, sfilata dei carretti siciliani, balli e musica popolare, mostre e rappresentazioni artistiche, mercatini artigianali e molto altro per una giornata dedicata alla riscoperta della cultura popolare per preservare e trasmettere la storia e la tradizione del territorio. Il villaggio di Gesso è ormai sede di storia e cultura popolare con la terza edizione della Rassegna Popolare Ibbisota che si terrà il 16 Agosto, dalle 18.00 alle 23.00, tra degustazioni di cibi siciliani come il classico cannolo e sfilate di carretti. L’evento è realizzato dall’associazione “Giovani e Volontari ACLI”. Variegato il programma della Rassegna Popolare Ibbisota: alle 17.00: Inaugurazione delle mostre fotografiche di noti artisti locali, fra cui Domenico Sant’Angelo, presso l’oratorio parrocchiale e il plesso della ex chiesa della madonna del soccorso; e inizio visite guidate presso la chiesa madre del villaggio, S. Antonio Abate, ad opera del Dott. Giuseppe Finocchio. Alle 18.00: Spettacolo di danza popolare siciliana A Piazza Castello da parte dell’associazione “Anima Sicula” di Trecastagni, a seguire sfilata dei carretti siciliani per la via Belvedere e arrivo in piazza S. Antonio Abate. Alle 19.00: Spettacolo di danza popolare siciliana presso “Piazza S. Antonio Abate” da parte dell’associazione “Anima Sicula” di Trecastagni accompagnati dal gruppo di musica popolare “i Sunaturi”. Alle 20.00: Degustazione del pane cunzato e del cannolo siciliano. Alle 20.30: esibizioni di musica popolare, recita da poesie dialettali da parte del poeta Pippo B. Bonaccorso e a concludere esibizione di balli orientali da parte della scuola di ballo “Ninfe del deserto” di Mariagrazia de Seta. Durante la manifestazione sarà presenta radio Milazzo con uno special che trasmetterà in diretta l’evento alla radio.
L’evento vede la collaborazione dalla sede provinciale delle ACLI di Messina presieduta da Antonio Gallo, dei giovani delle ACLI di Messina, parrocchia di S. Antonio Abate, l’associazione folcloristica “Anima Sicula” di Trecastagni, la scuola di Ballo di danze orientali “Ninfe del Deserto” , l’Unione Nazionale Arma dei Carabinieri. L’intera serata sarà patrocinata dalla VI circoscrizione e dall’assessorato alla cultura del comune di Messina, e rientrerà per il secondo anno consecutivo nel calendario delle festività in onore della S.S. Maria Annunziata.

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …