mercoledì , Settembre 28 2022

Automobilismo: Giuseppe Gulotta si impone allo Slalom Val di Sant’Angelo

Giuseppe GulottaSant’Angelo di Brolo (Me). È il trapanese Giuseppe Gulotta il vincitore dello Slalom Val di Sant’Angelo, corsosi questo fine settimana tra le alture nebroidee, gara valida per campionato siciliano slalom e giunta alla sua seconda edizione. Il giovanissimo driver della Ionia Corse di Giarre ha interpretato al meglio il tecnico percorso di 2.900 mt, trovando le giuste regolazioni della performante bianca Radical SR4 Suzuki tra i birilli. Gulotta  è stato in perenne lotta con l’adranese vincitore della passata edizione Domenico Polizzi su Elia Avrio motorizzata Suzuki e con l’altro driver trapanese Giuseppe Castiglione sulla ammiratissima Ghipard Formula. Il giovanissimo driver, si è imposto nella prima e nella terza manche di gara e proprio in questo ultimo passaggio è stato capace di staccare il punteggio che gli è valso l’alloro finale di 136,14 punti. Non ha potuto festeggiare il bis dell’attesissimo appuntamento nebroideo l’adranese Domenico Polizzi su Elia Avrio Suzuki che pur avendo tentato l’assalto nella seconda manche dove ha staccato il punteggio di 136,51, si è dovuto accontentare del secondo gradino del podio anche a causa di un problema meccanico. Qualche noia all’assetto invece ha fermato le ambizioni dell’altro agguerrito trapanese Giuseppe Castiglione, giunto terzo con la sua monoposto. La gara organizzata dalla scuderia CST Sport di Gioiosa Marea di Luca Costantino con l’indispensabile supporto della locale amministrazione comunale è stata diretta dal direttore di gara nisseno Michele Vecchio. Per quanto attiene al Gruppo Speciale Slalom ad imporsi è stato il locale Giuseppe Messina sulla della T.M. Racing sulla Renault Clio RS Cup. Seconda la già protagonista del 2014 Angelica Giamboi, in gara con il padre sempre sulla Fiat X19. Terza piazza per il trapanese della CST Sport Gianfranco Ficara sulla Fiat 127 Sport.
In gruppo A il catanese Angelo Guzzetta della Puntese Corse ha guidato al meglio la sua Peugeot 106 avendo cura di evitare penalità chiudendo davanti al driver di Novara di Sicilia Michele Ferrara con la Renault Clio Williams ed al catanese Giorgio D’Allura, protagonista sul finale di un incidente che lo ha costretto al ritiro nella terza manche. In gruppo N da registrare l’ottima performance del giovanissimo pilota di casa Alessandro Casella che con la sua Peugeot 106 e per i colori della Nebrosprt ha chiuso con 161,04 punti, staccando così l’esperto driver catanese Giacomo Benenati con la Renault Clio RS della CST Sport. Terza piazza per il trapanese Antonio Carpentieri sulla Peugeot 106 Rally. Tra le Bicilindriche e le Racing Start positive le affermazioni di Pierluigi Bono su Fiat 500 della Catania Corse e dell’esperto scalatore Agostino Scaffidi con la fida Mini Cooper S della Nebrosport.
Classifica Top Ten: 1 Giuseppe Gulotta Radical SR4 pt 136,14; 2 Domenico Polizzi Elia Avrio Suzuki pt 136,51; 3 Giuseppe Castiglione Ghipard Formula pt 138,44; 4 Francesco Schillace Radical SR4 pt 148,77; 5 Nicolò Incammisa Radical SR4 pt 148,77; 6 Giuseppe Messina Renault Clio RS Cup pt 152,48; 7 Angelo Guzzetta Peugeot 106 Rally pt 153,49; 8 Alfredo Giamboi Fiat X19 pt 154,06; 9 Gianfranco Ficara Fiat 127 pt 154,81; 10 Pietro Peralta Fiat 1 Turbo pt 155,14.

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …