martedì , Settembre 27 2022

Noto: Al via la II edizione del festival di creazioni contemporanee “LinCo”

linco_mariNoto (Sr). Si svolgerà dal 3 al 6 settembre la seconda edizione di LinCo, festival di Linguaggi Contemporanei, organizzato da Statale 114 insieme a Latitudini – Rete Siciliana di Drammaturgia Contemporanea – e promossa dal Comune di Noto. Il Festival ha la direzione artistica di Salvo Gennuso, con la collaborazione di Ave Fontana e Lucia Andreano.
Il tema di LinCo 2015 è la Parola Poetica, individuata come strumento di linguaggio artistico per accedere ai concetti di Multiculturalità e Inclusione. L’identità e la differenza sono due questioni pericolisissime, in grado di sfiorare gli opposti e diventare strumenti per validare due pensieri antitetici. Il nostro vuole essere il pensiero della differenza come dato incontrovertibile del genere umano e come risorsa assoluta, di cui il teatro e l’arte in genere possono naturalmente cibarsi. L’inclusione, dal canto suo, deve nutrirsi delle diversità senza appiattire, in nessun caso, la minoranza con la maggioranza, senza predicare un’assonanza di forma, ma di sostanza e, sopra tutto, rifiutando la possibilità di ridurre la molteplicità a un “noi” omogeneizzante, dove l’Altro da distanza diventa uguaglianza. Per questo motivo quest’anno LinCo reca il titolo “Linguaggi ConVersi” perché la parola poetica sia la zattera che ci porta dal mare del naufragio verso un approdo d’arte, con l’ambizione di far diventare il festival negli anni evento di riferimento per la Sicilia orientale.
Si comincia il 3 Settembre con l’inaugurazione, nella Biblioteca Comunale, della mostra Endless di Sandra Rizza, cui seguirà presso il Convitto Ragusa la proiezione del docufilm di Elena Russo “Quasi Niente è cambiato”
Il 4 Settembre, nel Cortile del Convitto Ragusa, Tino Caspanello con Cinzia Muscolino presentano lo spettacolo teatrale “Mari”, al quale seguirà un incontro con l’autore introdotto da Dario Tomasello. Poi ancora il documentario Sicilian Space Program II – Mission no. 2 di Antonella Barbera e Fabio Leone.
Il 5 Settembre, di mattina nella sala Dante, Giada Russo conduce il laboratorio di teatro comunitario MultiVerso: identità e diversità. Alle 21 sempre al cortile del convitto Ragusa, Statale 114 presenta All’uscita di L. Pirandello, per la regia di Salvo Gennuso con Elaine Bonsangue, Carmen Panarello e Laura Basile. Seguirà il concerto Il tempo e la voce, la poesia siciliana del ‘200 in musica – concerto di Giuseppe Di Bella ed Enrico Coppola.
La mattina del 6 Settembre si conclude il laboratorio di teatro comunitario. E alle 21.00 altro spettacolo teatrale al Teatro Noto D’Estate. La Compagnia Retablo presenta Tifeo con Turi Zinna, Fabio Grasso e Giancarlo Trimarchi.
Gli artisti saranno tutti presenti e incontreranno il pubblico in un vis à vis ispirato dal titolo L’Artista è presente, ispirato alla celebre performance di Marina Abramovich.

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …