venerdì , Ottobre 7 2022

Al Taobuk arriva il “Food Factor”. Tra gli ospiti Carlo Cracco e Oscar Farinetti

Carlo CraccoTaormina. Taobuk lancia la nuova sezione “Food Factor”. Il festival delle Belle Lettere apre così una  finestra sul cibo e la cultura gastronomica. Il cibo come fenomeno collettivo, espressione dell’identità di un territorio. Il cibo come motore economico, misura di ricchezza e povertà, ora sovrabbondante, ora carente. Il cibo fonte d’ispirazione artistica, esso stesso arte in ogni declinazione, dalla letteratura alle arti figurative, dal cinema alla musica. La riflessione sul cibo come “fattore culturale” è da diverse edizioni tra i segmenti più interessanti di Taobuk-Taormina International Book Festival, ideato e diretto da Antonella Ferrara e Franco Di Mare. «Un’attenzione incrementata nell’anno di Expo, che ha concesso il patrocinio alla nuova sezione del festival, intitolata appunto “Food Factor”, affidata alla cura dei rinomati giornalisti enogastronomici Gigi e Clara Padovani. Taobuk accoglie e rilancia così la sfida di mettere la cultura gastronomica, ai suoi massimi livelli, all’interno del cartellone del festival» sottolinea la stessa Ferrara. Tra gli ospiti, Don Ciotti, presidente di Libera, Valentina Fiore, amministratore delegato di Libera Terra Mediterraneo, il noto chef Carlo Cracco, animatore delle trasmissioni “MasterChef” e “Hell’s Kitchen”, e Oscar Farinetti, imprenditore e fondatore di Eataly. “Il cibo che fa del bene contro le mafie e contro lo spreco” è il tema dell’approfondimento che vedrà protagonisti Don Luigi Ciotti e Valentina Fiore il 22 settembre nella centralissima e scenografica cornice di Piazza IX Aprile, alle 21. “La Cucina dà spettacolo” è il titolo dell’incontro con Carlo Cracco e Oscar Farinetti, fissato per il 23 Settembre, sempre in Piazza IX Aprile alle 21.
A corredo del programma, Antonella Ferrara organizza due esclusive cene di gala. La prima – “Parole di Burro” – si svolgerà mercoledì 23 Settembre, alle 22.30 presso l’Hotel Villa San Pietro a Taormina. Cinque chef stellati: Giovanni Cappello, Tony Lo Coco, Sebastiano Sorbello, Carmelo Trentacoste, coordinati da Pietro D’Agostino, con la propria sensibilità e la propria visione, presenteranno le loro creazioni. In tale contesto Antonella Ferrara realizzerà, in collaborazione con Gais Hotels Group, una serata di gala per la delizia del palato degli ospiti del Festival e del pubblico di appassionati. Lo stesso accadrà con l’altra cena di gala – “Puglia Fusion”, fissata per il 25 settembre, alle 22.30, al ristorante Tout Va, nella sede di Villa Mon Repos, simbolo della “Dolce Vita” taorminese e luogo di ritrovo dei suoi grandi protagonisti in ogni epoca. A creare il connubio di arte e sapori saranno gli chef pugliesi Lorenzo Lacriola, Giovanni Boccomino, Bruno Caldarulo, Michele D’Agostino, Francesco Lanza, Giuseppe Russi, Mauro Sciancalepore, il casaro Vito Squeo ed il sommelier Giovanni Moriglio, con la partecipazione straordinaria del personal chef Federica d’Adamo.

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …