giovedì , Ottobre 6 2022

A Sortino la 35° Sagra del Miele

sagra sortinoSortino (Sr). “Il week end più dolce dell’anno”. Con questo slogan sta per iniziare la 35° Sagra del Miele, lo storico appuntamento con uno dei prodotti più interessanti dal punto di vista nutrizionale e una punta di diamante della enogastronomia della provincia di Siracusa.  La Sagra del miele verrà inaugurata il 2 ottobre alle 19:00 con il suono dei flauti dei ragazzi dell’Istituto Comprensivo “G.M.Columba”e subito dopo verranno aperti gli stand che propongono, in piazza Verga, la degustazione dei mieli e in tutto il centro storico dolci e prodotti enogastronomici. L’Azienda Foreste demaniali Siciliana farà omaggio di piantine ai visitatori. In piazza Maria Josè per tutte e tre le serate i macellai di Sortino offriranno i loro prodotti per “Aspettando 4braci ai 4canti” degustazione gratuita di carne e salsiccia. La serata sarà allietata dallo spettacolo itinerante de “I Cumpari” e dei “Fuori rotta” live band. Sabato 3 ottobre alle 15:00 appuntamento con un evento tradizionale organizzato dalle associazioni “ProLoco Pantalica” e “Arci Esedra”: “A cursa dè carrittetri” in cui i bambini di Sortino, e non, si sfidano in una corsa in discesa con il tipico “carrittetru”, giocattolo d’altri tempi costituito da un asse di legno su rotelle. I gruppi de “I cumpari” e de “La Serenata” con il loro spettacolo itinerante per le strade e nei cortili del paese, riporteranno turisti e sortinesi indietro nel tempo. Alle 21:00 in piazza Santa Sofia “Francesco Scimemi e Jessica Lupo band”. Domenica 4 ottobre cambia il luogo ma non la tradizionale “Gessata”: dalle 9:00 il selciato di via Regina Margherita verrà abbellito in un vero e proprio momento di street art organizzato dalle associazioni Arci Esedra, ProLoco Pantalica, Duchenne Parent Project e Acipas.
Domenica gli stand apriranno alle 10:30 e per tutta la giornata i visitatori potranno godere della bellezza di Sortino fino alla sera quando verranno offerti spettacoli musicali per tutti i gusti: in piazza Maria Josè “MIchela 4th band”, nei cortili e angoli suggestivi lo spettacolo de “La Serenata” e in piazza Santa Sofia “I Baciamo le mani band”. Varie le mostre e gli eventi collaterali: al Palazzo Municipale storico la Mostra “In etere aurea” del maestro Paolo Gulino, “I colori dell’Anima” a cura dell’associazione Orizzonti a sud, la galleria museografica per non parlare dell’esposizione permanente della “Casa museo do Fascitraru” e del Museo dei Pupi di via Resistenza della “antica compagnia Opera dei pupi don Ignazio Puglisi”. In occasione della Sagra verrà erogata gratuitamente l’acqua alla “casa dell’Acqua” sita in corso Umberto (di fronte Villa comunale) e verrà predisposto un servizio navetta dal parcheggio gratuito in contrada Lago (California) al centro storico e trasporto disabili a chiamata.

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …