martedì , Settembre 27 2022

Palermo Ignazio: sacerdote esemplare, teologo, poeta colto ed elegante

Palermo Ignazio: sacerdote esemplare, teologo, poeta colto ed elegante

Salemi-chiesa-dei-GesuitiNacque a Salemi (Trapani) da Francesco e Devota il 29 luglio 1646 Palermo Ignazio. Di nobile famiglia, Baroni di S. Giuseppe (la sua famiglia aveva fatto costruire la Chiesa di San Giuseppe, oggi inesistente, nell’omonima contrada), fu un sacerdote esemplare, dottore in Sacra Teologia, poeta colto ed elegante. Compose poesie in siciliano e li raccolse in Selva di canzoni siciliane sacre morali e profane, opera «divisa in tre parti, con l’aggiunta di poche altre poesie composti in grazia delli m. r. preti e religiosi tormentati da parenti e nipoti. Quanto più beneficiati, altrettanto ingrati», pubblicata a Palermo, presso Gramignano, nel 1710. Il suo periodo più fiorente fu intorno al 1714 e morì dopo questa data.
Scritti di: I. PALERMO, Selva di canzoni siciliane sacre morali e profane, Gramignano, Palermo 1710.
Scritti su: S. Cognata, Da Alicia a Salemi, Breve sintesi di storia salemitana, Salemi 1960, p. 52; Burt Franklin: Bibliography and Reference Series 67, Bibliografia Siciliana ovvero Gran Dizionario Bibliografico, Published by Burt Franklin, New York (USA), Originally Published Palermo 1875, vol. II, p.167. MIRA II, p. 167.

Salvatore Agueci

Check Also

Taormina, la perla dello Ionio: immagine del tramonto

La costa di Giardini Naxos vista dall’alto può far compiere un salto nella storia e …