lunedì , Giugno 14 2021

EGO International ed i prodotti tipici della Sicilia, sicuro successo sul mercato internazionale

egointernational netMigliora l’economia siciliana e quella di Enna e circondario, a dare nuova linfa alle famiglie siciliane è l’agricoltura ed in genere il comparto food and beverage, grazie anche all’aumento nella produzione di angurie e meloni negli ultimi anni. Aumenta la richiesta nel mondo e le realtà locali si devono adeguare ai tempi, considerato soprattutto che i prodotti tipici siciliani sono particolarmente apprezzati all’estero. Il food&beverage è un settore su cui investire a livello internazionale, secondo gli esperti di mercato della EGO International, la famosa società che offre servizi in outsourcing per l’internazionalizzazione d’impresa, il prodotto tipico è un traino non indifferente per l’economia, specie se di qualità come quello siciliano.

 

I prodotti made in Siclia infatti piacciono in tutto il mondo, ed ovviamente dove c’è un italiano o un ristorante tipicamente italiano, il nostro cibo è particolarmente gradito, con particolare attenzione ai Paesi Anglosassoni, fortemente attratti dalle produzioni siciliane. Prodotti agricoli biologici, come ortofrutta e vino, olio e formaggi, volano in tutta Europa e possono persino essere gustati in posti esotici grazie alla innata curiosità dei siciliani, che amano sa sempre scoprire mondi nuovi. Dalla EGOInternational sottolineano come il successo sul mercato internazionale è dovuto non solo ai prodotti ottimi, ma anche al ciclo di produzione spesso ancora artigianale, uno dei valori aggiunti made in Sicilia. Il buon cibo siciliano è indubbiamente caratterizzato da sapori differenti dovuti al sole e al clima ed è proprio su una promozione ed un marketing innovativo che dovrebbe puntare chi vuole conquistare altri mercati.

 

La filiera agroalimentare italiana è sicuramente vincente, i nostri protocolli di produzione sono rinomati e noti, e quando ci si confronta con un IGP Sicilia in tutta Europa ed in tutto il mondo si sa si cosa si tratta. Basta pensare ai nostri agrumi o all’olio siciliano, prodotti da bollino che ci rendono famosi, bisogna però migliorare, sempre e comunque, è la legge del mercato. Ad esempio le imprese siciliane possono puntare su nuove procedure di spedizione, che garantiscono ancora di più la freschezza della merce, in particolare per arance, limoni, meloni, angurie ed uva. Anche qui si tratta di innovazione, i seller della EGO International, durante i tanti incontri con i referenti aziendali, mettono sempre in evidenza come nel settore food & beverage la spedizione della merce sia fondamentale per il buon esito della vendita.

 

Nel mondo poi arancia rossa di Sicilia IGP e l’arancia di Ribera DOP sono tra le più amate, ed il limone Interdonato Messina IGP o il limone di Siracusa IGP battono qualsiasi altro tipo di agrume, per non parlare del mandarino di Ciaculli o dei cedri. Spicchi di Trinacria ovunque per arrivare a dati di vendita estera importanti che garantiscono sostentamento a migliaia di famiglie. I mercati internazionali fruttano bene ed infatti lo scorso anno si è ottenuto un ottimo +3,7%, e le vendite hanno avuto un’impennata del 13,8% per quanto riguarda i territori ExtraEU. Secondo l’esperienza della EGO International i mercati non comunitari sono proprio quelli dove si trovano le migliori opportunità di investimento, nuovi mondi da esplorare con infinite possibilità per portare il prodotto tipico agroalimentare siciliano in giro per il mondo.

 

Il made in Sicily diventa ormai una necessità nei mercati russi dove ad acquistare il buon cibo italiano sono per ora solo ristoranti ed hotel di lusso, così come i nostri agrumi sono graditissimi in Arabia, ed anche qui si parla di upper class e lusso. Forti della qualità nella produzione e di controlli severi, i prodotti tipici siciliani sono pronti a mietere successi sul mercato internazionale, raggiungendo le vette anche nei paesi dove finora non si pensava di poter diventare un’eccellenza del food&beverage.

Check Also

Dimmi a chi telefoni e ti dirò dove abiti

È possibile localizzare la posizione di un’abitazione attraverso l’analisi dei dati di telefonia mobile? L’Istituto …