lunedì , Giugno 14 2021

Alla fiera degli orrori

scontro treni pugliaSono morti 20 terrori; postava il solito buffone.
Fra i terrori c’erano Antonino 14 anni e Giuseppe: contadino, ammazzato mentre potava gli ulivi.
23 italiani sono morti su una monorotaia a blocco telefonico. Al tempo dell’analogico i treni, al sud, si guidano a vista. In Italia ci sono due italie e poi c’è la mia che non è manco classificabile.
Nella mia Italia i treni sono littorine, si muovono unicamente su monorotaia e per coprire 160km ci impiegano 6 ore. In compenso però abbiamo trazzere su cui si muore con una certa costanza e dopo, solo dopo, si spianano con una cucchiaiata di cemento. I sindaci si ammanettano per i nosocomi chiusi già da anni e non si stracciano le fasce per avere strade percorribili invece che cimiteri possibili.
Renzi vuole, pretende, il colpevole, il mostro, l’autore del disastro e intanto promette il tav , il ponte sullo stretto e dimentica di indagare chi avrebbe dovuto impiegare i soldi europei per mettere in sicurezza quel tratto di ferrovia.
Intanto Provenzano, catturato 10 anni fa, dopo una latitanza di 43 anni a Palermo, moriva in regime di 41bis e Matteo Messina Denaro latita, beatamente, dal 1993 e noi? Noi postiamo insulti a Provenzano morto e pensiamo di essere migliori del buffone di cui sopra.

Gabriella Grasso

Check Also

Razza come Figliuolo

Il neo assessore alla Sanità, Ruggero Razza, ha annunciato per lunedì mattina un incontro con …