martedì , Giugno 22 2021

Cecità temporanea in chi utilizza gli smartphone di notte

Una ricerca pubblicata sul New England Journal of Medicine ha affermato come chi utilizzi lo smartphone in un ambiente completamente al buio, possa incorrere in episodi di cecità temporanea. Ben 15 minuti di completa mancanza della vista: un episodio sicuramente non piacevole, ma non pericoloso. A descrivere la possibilità di incappare nella perdita di vista è un oftalmologo inglese: Gordon Plant. Il ricercatore ha spiegato come alcune pazienti avessero mostrato gli stessi sintomi, in seguito all’utilizzo dello smartphone nelle ore notturne ed in particolari condizioni.
smartphone-cecità-temporanea
In sostanza due donne sono state colpite dalla cecità notturna dopo aver utilizzato lo smartphone nel letto, in condizioni di completa oscurità e con un occhio coperto dal cuscino. Una situazione molto particolare in cui un occhio era abituato alla luminosità del device mentre l’altro era immerso nel buio. Appena le due donne hanno spento lo smartphone, hanno avvertito la perdita temporanea della vista, un fenomeno che è durato alcuni minuti. Il tutto si spiega nell’adattamento dell’occhio a contatto con la luce con le condizioni di oscurità dell’altro.


Angelo Petrone per scienzenotizie.it

Check Also

Dimmi a chi telefoni e ti dirò dove abiti

È possibile localizzare la posizione di un’abitazione attraverso l’analisi dei dati di telefonia mobile? L’Istituto …