lunedì , Giugno 14 2021

Palermo: A Palazzo Riso il concerto diretto da Salvatore Percacciolo con Riccardo Scilipoti

Scilipoti direttore orchestraPalermo. Va in scena presso l’Atrio di Palazzo Riso, giovedì 28 luglio, per il ciclo ‘700 Classico, il concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, diretto da Salvatore Percacciolo con
Riccardo Scilipoti al pianoforte, durante il quale saranno eseguite musiche di Beethoven, Mozart e Haydn.
Nel 1800 fu commissionata a Beethoven la musica per il balletto Le creature di Prometeo che avrebbe avuto come coreografo e interprete il celebre ballerino Salvatore Viganò. Il compositore scrisse una partitura comprendente un’ouverture, un’introduzione e 16 numeri dando vita a una musica più scenografica che danzante più espressiva in sé che aderente al soggetto. Dopo la prima rappresentazione, avvenuta il 28 marzo 1801 al Burgtheater di Vienna e seguita da 15 repliche nello stesso anno, il balletto, di cui è viene frequentemente eseguita l’ouverture, non fu più rappresentato ad eccezione di un allestimento alla Scala nel 1813.Mozart decise di comporre il Rondò in re maggiore K. 382 che egli stesso eseguì come terzo movimento del Concerto in re maggiore in occasione di un’accademia tenuta a Vienna il 3 marzo 1782. Composto, secondo Alfred Einstein, cugino del più celebre fisico Albert, originariamente come terzo tempo del Concerto n. 12 in la maggiore per pianoforte e orchestra K. 414, del quale ne condivide la tonalità e il periodo di composizione, l’altro Rondò per pianoforte e orchestra in la maggiore K. 386 fu molto probabilmente scritto invece come pezzo autonomo.
Sin dalla sua prima esecuzione, avvenuta il 3 marzo del 1794 nelle mitiche Hannover Square Rooms di Londra, la Sinfonia n. 101 “la pendola” riscosse un notevole successo. Composta nel 1794, la Sinfonia appartiene al secondo breve ma trionfale soggiorno londinese del compositore austriaco che, per quanto riguarda la musica non operistica, aveva catalizzato su di sé l’attenzione dell’intera Londra. La Sinfonia n. 101 trae il suo titolo dal descrittivo secondo movimento, nel quale il ritmo regolare e staccato dell’accompagnamento, affidato inizialmente ai fagotti, ai violini secondi, ai violoncelli e ai contrabbassi, richiama il tic-tac dell’orologio a pendolo.

Check Also

La manna

La manna è una linfa che sgorga dall’incisione fatta sul frassino dalla mano abile dei …