giovedì , Aprile 22 2021

Sicilia: Al via la campagna d’informazione rivolta alle farmacie con l’opuscolo “Medicina Omeopatica Omotossicologia – La Medicina dei Bassi Dosaggi”

Palermo. E’ stato presentato nella Commissione Sanità dell’ARS della Regione Sicilia, l’iniziativa “Medicina Omeopatica e Omotossicologia – La Medicina dei Bassi Dosaggi”, che prevede la distribuzione gratuita nel corso del 2017 nelle principali farmacie delle 9 province siciliane di un opuscolo informativo rivolto a tutti i cittadini, utile per diffondere conoscenza sulle medicine complementari e le loro diverse applicazioni. Si partirà con le province di Palermo, Catania e Messina, e successivamente nel corso dell’anno verranno coinvolte anche le province di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa e Trapani, grazie al prezioso sostegno di Federfarma Sicilia.
Il progetto è promosso da LAMB, Libera Accademia di Medicina Biologica, in collaborazione con l’AMIOT, Associazione Medica Italiana di Omotossicologia, con il patrocinio dell’Assessorato Salute Regione Sicilia, il sostegno di Federfarma Sicilia e con il contributo incondizionato di GUNA, azienda italiana leader nel settore della produzione e distribuzione di farmaci di origine biologico-naturale.
L’iniziativa punta a raggiungere il più ampio numero possibile di cittadini, in modo comprensibile anche per i “non addetti ai lavori”, per fare chiarezza su queste discipline: le origini dell’omeopatia, la legge dei simili, le modalità di preparazione dei farmaci, le varie tipologie in cui sono presenti sul mercato, le modalità di assunzione e conservazione, così da garantire ai cittadini interessati un’informazione puntuale e aggiornata su questi paradigmi medici, anche considerando che negli ultimi anni il numero di cittadini che si è dimostrato sensibile alla proposta medica complementare è in costante crescita.
“Iniziative di questo genere sono fondamentali per ribadire il ruolo che le medicine complementari hanno nella nostra società”,ha commentato Giovanni Gorga, Direttore Affari Istituzionali di GUNA S.p.A. “Campagne d’informazione come questa sono necessarie per promuovere una corretta conoscenza delle nuove possibilità di cura centrate sulla persona, efficaci e senza effetti collaterali: è anche doveroso ricordare che le amministrazioni che promuovono informazione sulle medicine complementari contribuiscono indirettamente alla riduzione dei costi del Servizio Sanitario Nazionale, cosa che in momenti di crisi e di tagli della spesa pubblica come quelli attuali risulta ancor più essenziale”, ha concluso Gorga.

Check Also

Nasce Piano Battaglia Land Art: la natura si fa arte, progetto di installazioni artistiche sulle Madonie

Un percorso tematico dedicato al rapporto tra arte e natura. Nascerà sulle Madonie e sarà …