giovedì , Aprile 15 2021

Caltanissetta: Al Teatro Oasi della Cultura in scena “Tutti pazzi per l’€uro”

Caltanissetta. Domenica 5 Febbraio, alle ore 18,00, al Teatro Oasi della Cultura, 4° appuntamento della Stagione Teatrale 2017 organizzata dal Teatro Stabile Nisseno con la direzione artistica di Giuseppe Speciale. A calcare il palcoscenico del Teatro dell’Oasi sarà la Compagnia del Teatro Stabile Nisseno che porterà in scena nel proprio teatro una commedia comica in due tempi dal titolo “Tutti pazzi per l’€uro”. In realtà come 4° appuntamento della Stagione Teatrale doveva esserci il grande attore del Teatro italiano Elio Pandolfi, il quale per un’indisposizione fisica non è potuto essere presente. Ma la sua prestigiosa presenza nel Teatro Oasi della Cultura è solo rinviata di qualche mese. Infatti, l’attore, che il prossimo Giugno compirà 91 anni sarà presente a Caltanissetta, Domenica 28 Maggio a conclusione della Stagione Teatrale 2017.
La commedia dello Stabile Nisseno, “Tutti pazzi per L’€uro”, cerca di raccontare frammenti di verità del mondo contraddittorio di oggi attraverso lo strumento del divertimento : sia esso nel segno della commedia, che in quello, più surreale e fisico, della farsa. La commedia è ambientata esattamente nei giorni nostri, infatti ha tutte le caratteristiche dell’attualità e della modernità. Dal computer, ai cellulari, da facebook a whatsapp. La trama è molto semplice: Antonio è un modesto impiegato sposato con una donna ridicola che improvvisamente crede di essere diventata “signora”, la coppia ha una figlia ignorante, romantica, vegana e maniaca di facebook. A questo bel quadretto familiare si aggiunge il fidanzato della figlia anch’esso amante della terra e dei suoi prodotti. Fidanzato che non va assolutamente a genio alla madre per due semplici motivi: il primo perché pare che porti sfiga, e i fatti durante la commedia lo confermeranno; il secondo motivo perché ha avuto una paresi e quindi non in perfette condizioni fisiche. La “tranquilla” famigliola però, come se tutto questo non bastasse a movimentare le giornate è improvvisamente scossa da un’eredità inaspettata. Eredità che per mille vicissitudini, tra cui la presenza costante dello iettatore fidanzato della figlia, tarda ad arrivare o non arriverà mai. Lo spettacolo è ricco di spunti musicali e come nella tradizionale commedia italiana, non manca di colpi di scena, di ribaltamenti di ruolo, di situazioni paradossalmente comiche che s’innescano una nell’altra. Sono tutti spunti possibili per ampliare le scene in altrettante ipotesi comiche, per estendere le trovate narrative in veri e propri “schetchs”.
Con la chiara intenzione di rendere quanto più comico possibile il tessuto drammaturgico, cercando – al tempo stesso – di lasciare intatta la carica ironica del testo, destinandola ai suoi scopi minimi (se non di critica sociale) quanto meno di riflessione. Gli interpreti: Giuseppe Speciale, Salvina Fama, Adriano Dell’Utri, Ilaria Giammusso, Simona Scarciotta, Giuseppe Minnella, Raimondo Coniglio, Diletta Costanzo e Giovanna Lomagno. La regia è di Giovanni Speciale. Le scene di Francesco Lugaro, i costumi di Silvio Alaimo, disegno luci Angelo Rizza e Davide La Valle, assistente alle regia Adriano Dell’Utri e Simona Scarciotta.

Check Also

L’omaggio di Guadagnuolo a Gigi Proietti nella maschera di “Gastone”

Gigi Proietti ci ha lasciato nel giorno del suo ottantesimo compleanno. Mentre stavamo per rendere …