domenica , Ottobre 24 2021

L’uovo di Salvini

Sono stati identificati i lanciatori di uova di Moncalieri: tre birichini e uno dei tre è pure figlio di un consigliere PD. E’ stata una goliardata. Il razzismo non c’entra. Perché? Essere figli di un consigliere del PD immunizza dal razzismo? Salvini ha esultato e sulla paura del razzismo dei piddini ha riso a crepapelle. In maniera esponenziale era cresciuto l’allarme razzismo dai bolscevichi della rete e invece era tutto uno scherzo, anzi il padre della nera, accecata per burla, pare pure in odor di mafia. Ridere, quanto ridere. Pensavano fosse una pulla nigeriana, una delle tante che infestano la periferia torinese, una non persona come tanti inutili, buoni solo alla propaganda buonista e neopretesca della sinistra post renziana. Vergogniamoci aveva titolato l’Avvenire e ora cosa scriverà? Vergogniamoci dovrebbe riscrivere. Vergogniamoci per la meschinità di chi nega l’odio razziale postando casi pruriginosi di criminalità “straniera” e ride del cinismo di ragazzetti cretini e razzisti. L’occhio della graziosa Daisy, la neonata rom, i pestaggi dei rondoni filo KKK, sono la giusta risposta agli italioti vittime dei congolesi o Dio sa che altri…necessari ai fascisti travestiti da antifascisti che pontificano di bene e razzolano male. Loro è la colpa di tutto e bene fa Salvini a ridere e a noi non resta che piangere.

Gabriella Grasso

Check Also

“Che bello! Due amici, una chitarra e uno spinello!”

In pochissimi giorni sono state raccolte le fatidiche 500 mila firme per chiedere il referendum …