giovedì , Ottobre 28 2021

Chi è il più grande?

Lungo la strada i discepoli avevano parlato del comando, della loro superiorità, del loro potere. Gesù non rimprovera i suoi, non li giudica, non li accusa, ma, ancora una volta, li educa al Vangelo! Nella logica del capovolgimento, ai suoi assetati di potere, il Maestro offre di se stesso tre definizioni:

ultimo,

servitore,

bambino.

Al contrario degli uomini Gesù mette al centro non se stesso, il più debole, il più povero, il più indifeso, un bambino.

Se non diventerete come bambini… ecco il nuovo modello del discepolo!

Il Bambino, al tempo di Gesù occupava l’ultimo posto della scala sociale, in questa immagine Gesù chiede ai suoi di occupare l’ultimo posto.

La parola capovolge le nostre vane richieste e ci guida alla felicità vera.

Iniziamo ad essere non dei bambini, ma come i bambini: maestri nell’arte della fiducia e dello stupore.

A chi è come loro, appartiene il regno di Dio!

Don Giuseppe Rugolo

Check Also

“Che bello! Due amici, una chitarra e uno spinello!”

In pochissimi giorni sono state raccolte le fatidiche 500 mila firme per chiedere il referendum …