domenica , Ottobre 24 2021

Mostra di Modigliani a Palermo

Una splendida carrellata di dipinti relativi all’esperienza sensoriale-artistica di Modigliani.
L’artista, livornese di origini, dedicò la sua breve esistenza all’arte, a quella che lui volle esprimere in modo originale e sublime, con grande passione, sopratutto dipingendo figure del genere femminile.
Le sue opere, prodotte anche in modalità multimediale in 3D, stanno riscuotendo un buon successo di pubblico e di critica.
La location che ospita la mostra è una delle dimore nobiliari più belle del centro storico di Palermo
(Palazzo Bonocore), restaurato da poco.
L’edificio ha sede in Piazza Pretoria, zona strategica a pochi metri da altri importanti chiese e monumenti.
I dipinti della mostra riguardano il particolare rapporto tra Modigliani e le donne, in particolare quelle con cui lui ebbe delle relazioni, anche forti, passionali e, a tratti, tormentose e deludenti, tra queste quella con la sua giovane compagna Jeanne.
Alcuni dipinti mostrano la sua intensa sensorialità che si coglie nelle pose di donne nude; altri dipinti esprimono ritratti e profili di donne stilizzate, con occhi a mandorla e collo alto, quasi fosse distaccato dal corpo.
Comunque, le donne dell’artista presentano espressioni stilistiche, ora pacate e misurate, ora forme espresse con intensa passionalità.
I colori dei dipinti sono vivaci, e a tratti tenui, ma danno la giusta tonalità alle forme e ai contenuti, ai volti e ai corpi.
L’estetismo artistico di Modigliani ricerca ed esprime la stilizzazione di figure femminee, rimarcando elementi che in parte richiamano l’arte cubista, ma in modo personalizzato, in parte elementi quasi fossero tratti dalla espressività sensuale di donne africane.
Modigliani è stato un esteta ed un particolare interprete di un’arte “sui generis”, concepita tra il cubismo ed il futurismo.
Egli visse tra l’Italia e la Francia, in particolare a Parigi in cui entrò nella ristretta cerchia degli artisti di Montmartre e Montparnasse, in ambienti in cui visse una vita da artista “bohemien”, a tratti dissoluta, ma anche tormentata, e spesso in solitudine. L’artista livornese morì giovane.
Una delle donne ritratte fu la sua giovane compagna Jeanne.

Silvio Di Giorgio

e.mail: sisaldi@alice.it

Check Also

Ustica: torna live il “Sicily Web Fest” settima edizione

Sette anni e sentirsi quasi come al primo vagito, visto l’entusiasmo che anima questa edizione, …