mercoledì , Ottobre 20 2021

Palermo: “Le Meraviglie del Creato”

“Le Meraviglie del Creato” nasce da un’idea di Elena Raspanti.

L’obiettivo della mostra collettiva di pittura e scultura è quello di cogliere nella Creazione ciò che è fondamentale e prezioso davanti all’uomo, desta stupore e ammirazione e rende lode e gloria al Nostro Signore Gesù Cristo.
Ispirata al “Cantico delle Creature” di San Francesco d’Assisi.
Inserita tra gli eventi di “Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018”.
La mostra è finalizzata alla promozione dell’arte attuale siciliana e alla valorizzazione del singolo artista, fanno parte all’evento 20 artisti:16 pittori e 4 scultori, selezionati sulla base della qualità delle loro produzioni e della presenza nel contesto artistico contemporaneo.
La mostra delle opere si svolgerà nella “Sala Scafidi” di Villa Niscemi di Palermo, dal 16 al 22 novembre 2018.
L’inaugurazione è prevista alle ore 16,30 del 17 novembre.
La lettura critica delle opere sarà a cura del Professor Tommaso Romano, editore di “Thule” e Presidente della Fondazione Thule Cultura.
Interverranno: il Sindaco di Palermo, Professor Leoluca Orlando, l’ex Presidente della Provincia di Palermo, Dottor Marcello Tricoli.
Interpreterà il Cantico Delle Creature in lingua originale Pippo Romeres
accompagnato dalle note della violinista Claudia Li Vigni.
Direzione artistica di Eleonora Fogazza.
Conduce l’evento il regista Alberto Russo.

Gli artisti: Leonardo Albanese, Ferdinando Caronia, Maria Colletta, Carmen Frisina, Antonino Gambino, Luisa Imperiale, Caterina Lala, Rosalia Marchiafava, Giuseppina Matraxia, Giovanni Messina, Nicoletta Militello, Sara Mineo, Rosa Maria Ponte, Mariella Ramondo, Cinzia Romano La Duca, Anna Santoro, Angela Sarzana, Nancy Sofia, Giuseppe Diego Spinelli, Giovanni Varisco.

Dal 17 novembre alle ore 16,30 al 22 novembre alle 18,30

Sala “Scafidi”” di Villa Niscemi

Piazza dei Quartieri, 2 – 90146 Palermo

Ingresso gratuito

Check Also

Ustica: torna live il “Sicily Web Fest” settima edizione

Sette anni e sentirsi quasi come al primo vagito, visto l’entusiasmo che anima questa edizione, …