giovedì , Ottobre 28 2021

Agrigento: l’Eco del Classico

L’ Eco del Classico, 58 opere dell’ artista siciliano Francesco Messina, conservate presso lo Studio – Museo di Milano, raggiungeranno Agrigento e  saranno esposte dal 17 dicembre fino 2018 al 21 febbraio 2019, dalle ore 9.00 alle 13.00, a Villa Aurea e presso l’ Auditorium Lizzi del Museo Archeologico Pietro Griffo.

L’iniziativa si colloca nell’ambito di una idea, voluta dal Parco archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi di Agrigento, che intende creare occasioni e  tenere vivo,  un dialogo tra l’antico e l’arte del nostro tempo.

Francesco Messina , artista siciliano nato a Linguaglossa nel dicembre del 1900, incarna perfettamente questo messaggio. Il focus della mostra, testamento spirituale dell’artista, si concentra su alcuni grandi temi sui quali Messina si è soffermato attraverso il suo linguaggio estetico. Il corpo, il ritratto ed i cavalli, verranno affiancati da opere della storia e dell’archeologia, presenti all’interno del Museo Griffo, che metteranno in evidenza la relazione vivificante tra i capolavori dell’arte antica e le opere di Messina.

Sarà un grande momento di riflessione sull’arte antica e quella contemporanea. Vogliamo aprire uno spaccato di studio e conoscenza sul messaggio di Messina, che ha fatto della rielaborazione classica, la propria cifra espressiva, sottolineando quella eredità preziosa, che il tempo ci ha consegnato imponendoci di valorizzarne l’essenza, attraverso linguaggi nuovi e aperti.

Lo afferma il Direttore del Parco Giuseppe Parello che continua – la cultura è un bene illimitato, che proprio questa sua significazione, deve ampliare e includere, comunicare e richiamare un pubblico sempre più vasto e diversificato, al fine di radicarsi nella coscienza collettiva. E in questo senso – conclude – il coinvolgimento del Museo Pietro Griffo, rappresenta un ulteriore tassello del percorso di valorizzazione e condivisione di una strutturata mission, che stiamo portando avanti”.

F.to Il Direttore del Parco

Arch. Giuseppe Parello

Check Also

Agroalimentare, il Pistacchio di Raffadali entra nel registro Dop

La Commissione europea ha approvato la domanda di iscrizione del “Pistacchio di Raffadali” nel registro …