domenica , Ottobre 24 2021

Comiso: si inaugura “Ippos School”.

Comiso, si inaugura “Ippos School”, laboratorio per la formazione artistica ed artigianale dei giovani. Sarà dedicata a Gesualdo Spampinato

Un progetto dei giovani, nato per i giovani. Nasce a Comiso “Ippos School”, un laboratorio di idee e di formazione per far crescere e tramandare la cultura artistica e la formazione artigianale e culturale dei giovani.

A Comiso, città d’arte e culla dell’artigianato di qualità, nasce il progetto promosso dall’associazione “Ippos – Arte e Cultura”. Il progetto si radica nella storia e nella cultura della città. La sede sarà a Comiso, in via Papa Giovanni XXIII, nei locali di un antico pastificio, nei pressi del torrente Ippari: quei locali, restaurati di recente, ospiteranno i laboratori e le aule di formazione. A guidare il progetto, sarà un gruppo tecnico – artistico (una sorta di studio associato), con docenti, artigiani e artisti, coordinato da Giombattista Novelli: nella nuova scuola si impartiranno lezioni e si svolgeranno corsi di formazione di scultura, pittura, grafica, storia dell’arte, scenografia, ceramica, inglese, musica, architettura, fotografia. Anche una compagnia teatrale avrà sede in locali attigui e completerà il percorso sinergico, ad ampio spettro culturale, della scuola.

“Ippos School” sarà inaugurata il 21 dicembre, alle ore 18,30.

“Abbiamo avviato progetto tre anni fa – spiega Giombattista Novelli – È un progetto di ampia visibilità e prospettiva, che è proiettato nel futuro. La base del progetto sono i giovani: con loro vogliamo far rinascere nella nostra comunità quello che si è perso ormai da decenni, cioè il connubio tra nonni e nipoti, tra padre e figlio, tra professori e studenti, ma soprattutto il lavoro artistico/culturale e civico di un tempo. Naturalmente il tutto in versione contemporanea. La nostra sede è l’antico pastificio San Giuseppe: un sito di archeologia industriale. Lo abbiamo scelto per la sua particolare posizione geografica. Vogliamo contribuire alla riqualificazione della zona per realizzare un polo artistico e culturale, compreso botteghe d’artigianato. Vogliamo ricreare l’antichissima sinergia tra “u masciu” (cioè l’artigiano esperto) e “u picciuottu (cioè l’apprendista che impara l’arte all’interno della bottega) che ha permesso la formazione di tante e qualificate maestranze del passato. La nostra scuola, la nostra bottega, potrà diventare il punto di partenza per progetti di riqualificazione e di artigianato di qualità al servizio del territorio” e soprattutto un punto di riferimento per le nuove generazioni, una zona dove i giovani ed i meno giovani potranno ritrovarsi per una sinergia dedicata agli incontri musicali, artistici e culturali”.

La sala di formazione di Ippos School sarà dedicata a Gesualdo Spampinato, già docente di materie artistiche e formatore, scomparso nel luglio scorso. La scuola ospita alcune opere del maestro, i suoi libri e si collegherà idealmente alla sua eredità artistica.

L’associazione “Ippos Arte e Cultura”, dal 2012 ad oggi, ha promosso numerose iniziative culturali: “Le Virtù di un territorio”, “Madre Lingua” (dedicata alla lingua siciliana), la “Festa del Carrettiere”, il “Premio Pace – Trasversale Sicula”, il premio “Futurartista” (destinato agli studenti del Liceo artistico “Salvatore Fiume” di Comiso), estemporanee di pittura e numerose iniziative di promozione dell’arte.

 

Ippos Arte e Cultura

Sito: www.ipposarteecultura.com

Email: Info@ipposarteecultura.com

Giombattista Novelli – cell. 3317014508

Foto in allegato:

  1. 1 – la presentazione del premio Futurartista 2017: Giuseppe Cassarino (studioso di storia locale), Giombattista Novelli, Gesualdo Spampinato, la preside del liceo artistico “Salvatore Fiume”, Maria Giovanna Lauretta.

Foto n. 2, 3 – opera realizzata nell’ambito del premio Futurartista

Foto n. 4 – 5 – premio Futurartista 2016

Foto  n. 6 – mostra realizzata nel 2016 (collettivo BAI)

Francesca Cabibbo

Tessera Odg Sicilia n. 089291

Check Also

Modica, ritrovati due dipinti del 700

Le due tele del settecento del pittore modicano Giovan Battista Ragazzi, scomparse dalla Chiesa della …