mercoledì , Ottobre 20 2021

Salvini: amico dello spacciatore a sua insaputa

Il ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha detto “sono un indagato fra gli indagati” per giustificare l’ amicizia con Luca Lucci, ma Luca Lucci non è un indagato; Luca Lucci è un condannato. Lucci ha patteggiato una pena di un anno e mezzo di reclusione per spaccio di droga in seguito a un’operazione di polizia che mesi fa ha bloccato un tir con 250 chili tra hashish e marijuana. Tir diretto a Sesto San Giovanni all’associazione “Il Clan”, che Lucci usava come deposito per la droga. Salvini quindi come ministro degli Interni ha coordinato l’operazione che ha portato alla condanna di Lucci, ma come tifoso ha preferito ignorare i precedenti del capo ultrà del Milan. Salvini vive il dramma dell’uno, nessuno e centomila pirandelliano, poveraccio e si confonde se a delinquere è un bianco/milanista; fosse stato un nero/interista…

Gabriella Grasso

Check Also

“Che bello! Due amici, una chitarra e uno spinello!”

In pochissimi giorni sono state raccolte le fatidiche 500 mila firme per chiedere il referendum …