domenica , Ottobre 24 2021

Mattarella vs Salvini

Il presidente Mattarella, nel discorso di fine anno, ha pesantemente redarguito i due vice per abuso di cialtroneria istituzionale. Le uniformi delle Forze dell’ordine sono patrimonio comune, ha detto Mattarella, e Salvini dovrebbe evitare di giocarci vestendole senza comprenderne il reale significato. Gagliardo difensore della ragione Mattarella ha picchiato gli sfascisti di Stato, nostalgici di balconi e stampa di regime.
“Siamo nel tempo dei social in cui molti comunicano di continuo quel che pensano” dice il presidente alludendo a nutellate, arancini catanesi e tweet che mettono in fuga spacciatori senegalesi. Bravo presidente. “La vera sicurezza è la convivenza” continua Mattarella, sicurezza e diniego di aiuto ad assetati e morti di fame non sono equipollenti, lo sappiano i tragici buffoni dispensatori di verità da tastiera. Le mafie vanno combattute, non i miserabili trasformati legalmente in clandestini perché auctoritas non veritas facit legem e bene fanno i sindaci ribelli.
Il capo dello Stato ha preteso il rispetto e rifiutato “l’astio, l’insulto, l’intolleranza, che creano ostilità e timore”.
A voi “cattivisti” parlava Mattarella, a voi di prima i primi perché gli ultimi siano sempre ultimi. A voi che pretendete il silenzio e che create nemici; a voi che cercato untori: ipocriti traditori di Cristo, ha aggiunto Papa Francesco.
Il 2019 è cominciato bene, l’indicibile è stato nominato e i cattivi in cerca di un pretesto per nascondere avidità ed egoismo hanno scoperto di essere tanti e tutti followers di Salvini.

Check Also

“Che bello! Due amici, una chitarra e uno spinello!”

In pochissimi giorni sono state raccolte le fatidiche 500 mila firme per chiedere il referendum …