sabato , Ottobre 1 2022

Gazzetta Ufficiale Regione Sicilia – 3 gennaio 2020: Agira, Enna

Gazzetta Ufficiale Regione Sicilia – 3 gennaio 2020

Decreto 4 dicembre 2019.
Approvazione di variante al piano regolatore generale
del comune di Agira.
IL DIRIGENTE GENERALE
DEL DIPARTIMENTO REGIONALE
DELL’URBANISTICA
Visto lo Statuto della Regione;
Vista la legge 17 agosto 1942, n. 1150 e successive
modifiche ed integrazioni;
Visti i DD.II. 1 aprile 1968, n. 1404 e 2 aprile 1968 n.
1444;
Vista la legge regionale 27 dicembre 1978, n. 71 e successive modifiche ed integrazioni;
Visto l’art. 3, comma 4, della legge n. 241 del 7 agosto
1990;
Visto l’art. 68 della legge n. 10 del 27 aprile 1999;
Visto l’art. 5, legge regionale n. 28 del 22 dicembre
1999, nonché il successivo D.P.Reg. di attuazione dell’11
luglio 2000;
Visto il T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazioni per pubblica utilità,
approvato con il D.P.R. n. 327/01 e modificato dal D.L.vo
n. 302/02, reso applicabile con l’art. 36 della legge regionale n. 7 del 2 agosto 2002 come integrato dall’art. 24 della
legge regionale n. 7 del 19 maggio 2003;
Visto il D.lgs. n. 152/06 e ss.mm.ii. in materia ambientale;
Visto l’art. 59 della legge regionale 14 maggio 2009, n.
6, cosi come modificato dal comma 41 dell’art.11 della
legge regionale n. 26 del 9 maggio 2012;
Vista la legge regionale 5 aprile 2011, n. 5;
Visto il D.P.R.S. n. 23/2014, con il quale è stato approvato, ai sensi dell’art. 59, comma 1, della legge regionale n.
6 del 14 maggio 2009, il modello metodologico procedurale della valutazione ambientale strategica (VAS) di piani e
programmi della Regione siciliana, nel rispetto di quanto
disposto dall’art. 6, comma 12, del citato D.Lgs. n. 152/06;
Visto il comma 5 dell’art. 68 della legge regionale 12
agosto 2014, n. 21, così come sostituito dal comma 6 dell’art. 98 della legge regionale 15 maggio 2015, n. 9;
Visto il D.P.R.S. n. 709 del 3 aprile 2018, con il quale al
dott. Giovanni Salerno è stato conferito l’incarico di dirigente generale del Dipartimento regionale dell’urbanistica, in esecuzione della delibera di Giunta regionale n. 60
del 13 febbraio 2018;
Visto il foglio prot. 15944 del 5 agosto 2019, pervenuto
il 7 agosto 2019 e assunto al protocollo di questo Dipartimento in data 8 agosto 2019, a firma del dirigente del 4°
settore tecnico del comune di Agira, con il quale sono stati
trasmessi per l’approvazione di competenza, ai sensi e per
gli effetti dell’art. 4 della legge regionale n. 71 /78, gli atti
e gli elaborati relativi alla «Variante urbanistica per le aree
da destinare a parcheggi – verde – attrezzature, attualmente ricadenti in Zona“E – agricola” del vigente P.R.G. in
catasto al foglio 95, particelle 382, 383, 384, 385, 386, 389,
49 e 193, interessate dal progetto di ampliamento del
parco commerciale “Sicilia Outlet Village” ubicato in c.da
Mandre Bianche – Benefizio di Agira» adottata con delibera consiliare n. 23 del 12 aprile 2019;
Visto il foglio prot. n. 18927 del 16 settembre 2019,
pervenuto ed assunto al protocollo di questo Dipartimento
il 16 settembre 2019 al n. 16520, a firma del dirigente del
4° settore tecnico del comune di Agira, con cui è stato dato
riscontro a quanto richiesto con la nota dipartimentale
prot. n. 16013 del 6 settembre 2019 di richiesta integrazioni;
Visto l’ulteriore foglio prot. n. 23140 del 4 novembre
2019, pervenuto in pari data ed assunto al protocollo di
questo Dipartimento il 5 novembre 2019 al n. 19458, a
firma del dirigente del 4° settore tecnico del comune di
Agira, con il quale è stata trasmessa una “Relazione integrativa” inerente la variante di cui alla delibera consiliare
n. 23/2019;
Vista la nota del Serv. 3/DRU prot. n. 8169 del 21 maggio 2018 – trasmessa via PEC – con la quale è stato notificato al comune di Agira il D.A. n. 171 /Gab del 16 maggio
2018 con allegato parere n. 91 del 19 maggio 2018 che ne
fa parte integrante, con cui l’Assessore per il territorio e
l’ambiente nella qualità di autorità competente per la VAS,
relativamente alla variante di che trattasi, ha rilasciato
parere “di escludere dalla procedura di valutazione
ambientale strategica di cui agli articoli da 13 a 18 del
D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i. con le indicazioni nello stesso
contenute”;
Vista la nota del servizio 1/DRA – Valutazioni ambientali prot. n. 75592 dell’11 dicembre 2018 – trasmessa via
pec – con la quale è stato notificato al comune di Agira il
D.A. n. 536/GAB del 6 dicembre 2018, con cui questo Assessorato, acquisito il parere della commissione tecnica specialistica per le autorizzazioni ambientali di competenza
regionale n. 245bis/2018 del 14 novembre 2018, ha disposto l’esclusione con condizioni dalla procedura di valutazione di impatto ambientale ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs.
n. 152/2006 e ss. mm.ii. della variante di cui alla delibera
del consiglio comunale di Agira n. 23 del 12 aprile 2019;
Vista la delibera consiliare n. 23 del 12 aprile 2019,
avente per oggetto: “Adozione variante urbanistica per le
aree da destinare a parcheggi – verde – attrezzature, attualmente ricadenti in Zona “E – agricola” del vigente P.R.G. in
catasto al foglio 95, particelle 382, 383, 384, 385, 386, 389,
49 e 193, interessate dal progetto di ampliamento del
parco commerciale “Sicilia Outlet Village” ubicato in c.da
Mandre Bianche – Benefizio di Agira – Ditta proponente
Sicily Outlet Village s.r.l.”;
Visti gli atti di pubblicazione, ai sensi dell’art. 3 della
legge regionale n. 71 del 27 dicembre 1978, relativi alla
delibera del consiglio comunale n. 23 del 12 aprile 2019;
Vista la certificazione prot. n. 15692 dell’1 agosto 2019
a firma del vice segretario comunale del comune di Agira,
in ordine alla regolarità delle procedure di deposito e pubblicazione della delibera del consiglio comunale n. 23 del
12 aprile 2019, attestante inoltre che non sono state presentate osservazioni/opposizioni avverso la stessa;
Vista la nota prot. n. 22591 del 31 gennaio 2018, con la
quale l’ufficio del Genio civile di Enna, ai sensi dell’art. 13
della legge n. 64/74, relativamente alla variante in argomento ha espresso parere favorevole con prescrizioni;
Vista la nota prot. n. 2161 del 9 novembre 2017, con la
quale la Soprintendenza beni culturali e ambientali di
Enna, ai sensi dell’art. 146 del D.Leg.vo n. 42/2004 e s.m.i.,
in ordine alla variante di che trattasi ha rilasciato parere
favorevole “condizionato”;
Visto il parere n. 3 del 27 novembre 2019 dell’U.O. 3.2
del servizio 3/DRU, reso ai sensi dell’art. 68 della legge
regionale n. 10/99, che di seguito parzialmente si trascrive:
«…Omissis…
Con istanza prot. n. 15944 del 5 agosto 2019, assunta
al prot. ARTA al n. 14827 del 5 agosto 2019 e successive
note di riscontro ARTA d’integrazione atti, l’area tecnica
del comune di Agira ha trasmesso la delibera consiliare n.
23 del 12 aprile 2019, unitamente ad atti ed elaborati grafici, con la quale il consiglio comunale ha adottato, su proposta della ditta Sicilia Outlet Village, proprietaria dell’area in oggetto indicata, la variante di due lotti di terreno
aventi destinazione urbanistica nel P.R.G vigente, Zona
“E” verde agricolo, da destinare a Zona “F” – parcheggio –
verde – attrezzature, al fine di consentire l’attuazione di un
intervento ad opera di privati, rilevando che la tipologia di
opere da realizzare rivestono carattere di pubblica utilità.
Da quanto emerge dagli atti, si evince che tale variante, come inoltre precisato con nota prot. n. 19458 del 5
novembre 2019, nasce dalla necessità per il comune, “di
fornire in prevalenza delle aree a parcheggio, le quali, se
pur di privata appartenenza, assumeranno caratteristiche
di pubblica fruibilità in quanto immediatamente raggiungibili dallo svincolo del “Dittaino” dell’autostrada A19
PACT e poste in posizione strategica tale da ben prestarsi
ad un utilizzo d’interesse pubblico, specie per la concentrazione di mezzi e risorse istituzionali in occasione di
eventuali casi di emergenza territoriale”.
Inoltre con la medesima nota viene rappresentato che:
• il Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Enna,
già in data 27 settembre 2017, con nota prot. n. 6798, ha
comunicato alla Direzione regionale l’individuazione
dell’area in disponibilità della società “Sicily Outlet Village
s.r.l.”, quale sito strategico per l’istallazione di eventuale
campo base VVF, nell’ambito dell’aggiornamento del
Piano di colonna mobile, per i casi di pubblica calamità”;
• tale variante urbanistica “è propedeutica al successivo sviluppo della fase progettuale mirata alla realizzazione delle opere di ampliamento dell’insediamento commerciale esistente, con auspicabili risvolti anche di tipo occupazionale a favore dell’intera collettività”.
L’iniziativa intrapresa prevede la variazione della
destinazione urbanistica di due distinte aree attualmente
ricadenti in zona “E”- agricola nel vigente P.R.G., da destinare a parcheggio-verde-attrezzature.
La prima, posta nella zona ovest rispetto all’esistente
Outlet Village, avente una superficie di mq. 35.730, ricade
nelle particelle 382, 383, 384, 385, del foglio di mappa n.
95, ubicata nelle immediate vicinanze della strada provinciale n.75, che costituisce bretella di collegamento con lo
svincolo autostradale “Dittaino” della A19 “Palermo-Catania”, ha come destinazione di previsione – parcheggio- con
caratteristiche di pubblica fruibilità ed accessibilità.
La seconda, situata nella zona est rispetto allo stesso
insediamento esistente, avente una superficie di mq
30.359, corrisponde alle particelle nn. 49,193,386,389, del
foglio di mappa n. 95.
Per la suddetta area è prevista prevalentemente una
sistemazione a parcheggio, corrispondente con la particella n. 386, ed in minima parte sarà interessata dalla realizzazione dei nuovi manufatti dell’impianto di depurazione
già a servizio del parco commerciale.
Nella rimanente parte del lotto, corrispondente con le
particelle nn. 389,193 (fabbricato diruto) e 49 (fabbricato
diruto) sono previste opere di sistemazione a verde.
Si precisa che, per l’acquisizione dei pareri degli enti
che hanno competenza sulle aree interessate dalla variante
urbanistica il comune ha indetto una conferenza dei servizi
come risulta tra gli atti in possesso di questo Ufficio;
Visto
– la situazione vincolistica delle aree in argomento,
come riportata nel verbale n. 1 del 22090 del 10 novembre
2017, a firma del dirigente del SUAP del comune di Agira;
– il parere favorevole con prescrizioni, dell’ufficio del
Genio civile di Enna, prot. n. 22591 del 31 gennaio 2018,
reso ai sensi dell’art. 13 della legge n. 64/74;
– il parere del Comando Corpo forestale di Enna prot.
n. 133241 del 7 novembre 2017;
– il parere condizionato della Soprintendenza ai
BB.CC.AA. di Enna, reso ai sensi dell’art. 146 del D.L.vo n.
42/2004, in ordine al vincolo paesaggistico sussistente
sull’area d’intervento, di cui all’art. 142, comma 1, lett. “c”,
del D.lv. n. 142/2004, prot. n. 2161 del 9 novembre 2017;
– il D.A. n. 171/Gab del 16 maggio 2018 dell’ARTA, ai
sensi dell’art. 12 del D.Lgs. n. 152/2006, con il quale la
variante di che trattasi è stata ritenuta non assoggettabile
alla procedura di VAS;
– il parere favorevole, a condizione, rilasciato dall’ASP della prov. di Enna, prot. n. 2913 del 23 gennaio
2019;
– la delibera consiliare di adozione della variante, n.
23 del 12 aprile 2019 con i relativi allegati, dei quali fanno
parte integrante, ai fini dell’approvazione della variante
urbanistica in argomento, quelli appresso elencati:
– relazione tecnica illustrativa;
– tav. 01 inquadramento urbanistico territoriale e
catastale scale varie;
Considerato
– di poter ritenere regolari gli atti e la procedura attivata dal comune;
– di poter ritenere regolare l’attestazione del segretario del comune di Agira, prot. n. 15692 dell’1 agosto 2019,
in ordine alla regolarità delle procedure di deposito e pubblicità, ai sensi dell’art. 3, legge regionale n. 71/78, degli
atti inerenti la variante di che trattasi, attestante che non
sono state presentate osservazioni e/o opposizioni avverso
la delibera C.C. di adozione della variante n. 23 del 12
aprile 2019;
– che la zona non ricade all’interno di aree S.I.C. e
Z.P.S.;
– che in ordine a quanto statuito dall’art. 58 della
legge regionale n. 4/2003, non sono stati erogati contributi
regionali sull’agricoltura per le aree d’intervento negli ultimi dieci anni;
– che le aree d’intervento non sono state utilizzate per
colture specializzate o irrigue, nè sono dotate di infrastrutture ed impianti a supporto dell’attività agricola;
– che le aree d’intervento sono ubicate nelle immediate vicinanze della strada provinciale n. 75 e, quindi, sufficientemente accessibile dalla viabilità ordinaria e indirettamente da quella autostradale A 19 “Palermo Catania”
dallo svincolo del “Dittaino”;
– che è in previsione un progetto di ampliamento del
parco commerciale “Sicilia Outlet Village”, per la realizzazione di nuove opere volumetriche all’interno dell’area in
origine assentita, in variante al P.R.G. vigente con delibera
consiliare n. 29 del 13 settembre 2017, come riportato
negli atti relativi alla proposta della variante in questione;
– che l’adeguamento dell’impianto di depurazione esistente, a servizio del parco commerciale, correlato al progetto di ampliamento dello stesso, dovrà prevedere adeguata fascia di rispetto come rappresentato agli atti.
Atteso tutto quanto sopra, nel reputare di poter condividere quanto rappresentato nella D.C.C. n. 23 del 12 aprile 2019 di adozione della variante e nella nota di chiarimenti fornita dal comune in premessa citata, circa l’interesse pubblico che riveste il cambio di destinazione urbanistica dei lotti di terreno distinti al catasto dei terreni al
fg. di mappa n. 95, particelle nn. 382, 383, 384, 385 per un
totale di mq 35.730, e fg. di mappa 95 nn. 49,193, 386, 389
di superficie complessiva mq. 30.359, da Zona “E” a Zona
“F” parcheggi – verde – attrezzature, in particolare per realizzazione di parcheggi a servizio della collettività, vista la
posizione strategica dei lotti, immediatamente raggiungibili dallo svincolo dell’autostrada PA-CT, e per l’utilizzo e
la concentrazione di mezzi istituzionali, come comunicato
dal Comando provinciale dei Vigili del fuoco, individuando tali aree quali sito strategico per l’istallazione di un
eventuale campo base W.F., nel piano dell’aggiornamento
di Colonna mobile per i casi di pubblica incolumità ed
infine necessari per consentire il futuro ampliamento dell’insediamento commerciale esistente, con conseguenti
risvolti economici e occupazionali a favore della collettività, la variante proposta sia meritevole di approvazione ai
sensi dell’art. 4 della legge regionale n. 71/78 limitatamente alla aree interessate dalle particelle catastali oggetto di
adozione con D.C.C. n. 23 del 12 aprile 2019 e successiva
pubblicazione, ai sensi dell’art. 3, legge regionale n. 71/78,
nel rispetto dei pareri resi dagli enti che si sono espressi a
riguardo per la modifica di destinazione d’uso da “E” agricola a zona “F” parcheggi – verde – attrezzature.
Le argomentazioni riportate nella delibera consiliare
succitata e gli atti amministrativi e tecnici pervenuti, attinenti il progetto di ampliamento del parco commerciale
“Sicily Outlet Village”, non sono oggetto di esame in questa fase relativa al procedimento di approvazione della
variante urbanistica.
Inoltre la ditta proprietaria dell’area dovrà stipulare
con il comune un’adeguata convenzione in modo da
garantire l’uso pubblico delle aree a parcheggio»;
Ritenuto di potere condividere il sopra citato parere n.
3 del 27 novembre 2019, reso dall’U.Op. 3.2 del servizio
3/DRU;
Rilevata la regolarità della procedura seguita;
Decreta:
Art. 1
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 della legge regionale
n. 71 del 27 dicembre 1978, in conformità al parere reso
dall’unità operativa 3.2 del servizio 3/DRU n. 3 del 27
novembre 2019, nonché alle prescrizioni e condizioni di
cui ai pareri degli uffici e degli enti in premessa citati, è
approvata la variante al piano regolatore generale del
comune di Agira, relativa alla modifica di destinazione
d’uso da zona “E agricola” a zona “F parcheggi-verdeattrezzature” in catasto al foglio 95, particelle 382, 383,
384, 385, 386, 389, 49 e 193, adottata con delibera consiliare n. 23 del 12 aprile 2019, a condizione che la ditta proprietaria dell’area stipuli con il comune un’adeguata convenzione in modo da garantire l’uso pubblico delle aree a
parcheggio.
Art. 2
Fanno parte integrante del presente decreto e ne costituiscono allegati i seguenti atti ed elaborati che vengono
vistati e timbrati da questo Assessorato:
1. parere n. 3 del 27 novembre 2019 reso dall’U.O. 3.2
del serv. 3/DRU;
2. delibera consiliare n. 23 del 12 aprile 2019 di adozione della variante al P.R.G. limitatamente alla modifica
di destinazione d’uso da zona “E agricola” a zona “F parcheggi-verde-attrezzature”;
3. relazione tecnica illustrativa;
4. tav. 01 Inquadramento urbanistico territoriale e
catastale a scale varie.
Art. 3
Il presente decreto dovrà essere pubblicato nel sito
web dell’amministrazione comunale (albo pretorio online)
ai sensi della normativa vigente in materia di pubblicazione degli atti.
Art. 4
Il presente decreto, con esclusione degli atti ed elaborati, sarà pubblicato per esteso nella Gazzetta Ufficiale
della Regione siciliana.
Art. 5
Avverso il presente provvedimento è esperibile, dalla
data della pubblicazione, ricorso giurisdizionale dinnanzi
al T.A.R., entro il termine di sessanta giorni o, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Regione
entro il termine di centoventi giorni.
Art. 6
Ai sensi dell’art. 68 della legge regionale 12 agosto
2014, n. 21, il presente decreto è pubblicato nel sito istituzionale del Dipartimento regionale dell’urbanistica.
Palermo, 4 dicembre 2019.
SALERNO
(2019.49.3423)114

Conferma degli incarichi conferiti ai commissari straordinari degli Istituti autonomi per le case popolari di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa,
Siracusa e Trapani.
Con decreto presidenziale n. 858/Serv.1°/SG del 9 dicembre
2019, in attuazione della deliberazione della Giunta regionale n. 434
del 28 novembre 2019, sono stati confermati, senza soluzione di continuità, fino al 31 dicembre 2019, al fine di assicurare la necessaria
gestione degli enti medesimi, nelle more del perfezionamento delle
procedure costitutive degli organi ordinari di amministrazione degli
Istituti autonomi per le case popolari e, comunque, non oltre la data
di costituzione degli organi ordinari, i commissari straordinari dei
seguenti Istituti: dott. Pontillo Gioacchino, I.A.C.P. di Agrigento; ing.
Cortese Claudio Pasquale, I.A.C.P. di Caltanissetta; ing. Laudani Gaetano, I.A.C.P. di Catania; dott. Marchingiglio Vincenzo, I.A.C.P. di
Enna; ing. Santoro Leonardo, I.A.C.P. di Messina; dott. Ferruggia Ferruccio, I.A.C.P. di Palermo; avv. Siragusa Maurizio Maria, I.A.C.P. di
Ragusa; avv. Foti Ettore Riccardo, I.A.C.P. di Siracusa e dott. Pandolfo Fabrizio, I.A.C.P. di Trapani.
(2019.50.3440)067

Check Also

Gazzetta Ufficiale Regione Sicilia – 12 agosto 2022: Pro Loco prov.Enna, Ipab Agira

Gazzetta Ufficiale Regione Sicilia – 12 agosto 2022 DECRETO n. 1682 del 18 luglio 2022. …