lunedì , Maggio 23 2022

Catania. Premio intitolato a Franca Rame

saccone agataSarà girato in Puglia e non in Sicilia, tranne qualche scena a Catania, il cortometraggio dedicato al giornalista Giuseppe Fava, ucciso dalla mafia la sera del 5 gennaio 1984 nei pressi del Teatro Stabile etneo, dal titolo “Ricotta e caffè”. Ad annunciare l’avvio dei ciak il regista Sebastiano Rizzo, radici calabresi ma romano d’adozione, nel corso della kermesse dedicata a Franca Rame ed organizzata a Catania dall’Accademia di Belle Arti. Rizzo era ospite insieme con l’attore Mario Opinato – volto noto delle fiction tv- della serata dedicata all’arte e alla moda, con filo conduttore l’omaggio al personaggio della Rame, scomparsa di recente. Il premio a lei intitolato – il primo istituito in Italia – rappresentato da una stampa in cui simbolicamente una donna riesce strappare la fitta rete che la imprigiona, è stato conferito alla giornalista di moda Agata Patrizia Saccone, per l’impegno e la passione con cui negli anni si è battuta per esportare la bella immagine della Sicilia attraverso l’importante binomio moda e cultura, coinvolgendo nella città di Catania stilisti, designer, imprenditori e personaggi dello spettacolo di fama internazionale rilanciando così il capoluogo etneo affinchè possa consacrarsi capitale della moda dell’area mediterranea, con la sua arte e le sue tradizioni.

“Questo Premio che mi è stato conferito ha per me un grande valore. Franca Rame è stata una grande donna e una grande artista – afferma la Saccone – È riuscita a trasformare la sua tragica esperienza in forza e coraggio diventando cosi un’icona per noi tutte”.

Check Also

Anche le bioplastiche si degradano lentamente nell’ambiente

Se disperse nell’ambiente anziché conferite correttamente nel compost, anche le bioplastiche hanno tempi di degradazione …