martedì , Settembre 21 2021

Sfinciuni, scacciate

Sfinciuni, cudduruni, scacciate, ‘nfriulati, imbriulati, pitoni.
Pizza rustica di vario tipo realizzata con una base di pasta di pane, cipolle, pomodori, acciughe, caciocavallo , verdure cotte e affettati misti. La forma e gli ingredienti variano da zona a zona, ma hanno tutti una cosa in comune: sono squisiti …
Questo alimento contadino nasce probabilmente dalla necessità di preparare prodotti secchi e durevoli per nutrire chi lavora tutto il giorno nei campi lontani da casa. Pani che avvolgono e proteggono nutrienti proteine ​​animali e vegetali che forniscono energia per il duro lavoro.
Il nome sfinciuni, che in italiano diventa Sfincione , deriva dal latino spongia cioè “spugna”, per la consistenza leggermente spugnosa del suo impasto. Si sostiene, tuttavia, che derivi dalla parola araba “ sfang ”, per una frittella addolcita con miele.
Lo sfincione è una focaccia (morbida e lievitata, ricorda un pan di spagna), condita con salsa di pomodoro, cipolla e tocchetti di caciocavallo.
Ingredienti (per l’impasto):
400 g di farina rimanente
100 g di farina ’00’
1 bustina di lievito di birra essiccato
ca. 300 ml di acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero
ca. 10 g di sale

Cudduruni
Come gli sfinciuni , è pasta di pane con cipolle, acciughe, pomodori, caciocavallo , verdure e vari altri ingredienti a seconda delle usanze delle varie province. Può essere aperto come una pizza, chiuso come un calzone o arrotolato come uno strudel o uno chiffon cake.
Ingredienti per 4/6 persone:
Per l’impasto:
1,5 kg di farina di grano duro
30 g di lievito
acqua e sale
Per il ripieno:
2 kg di cipolle
150 g di caciocavallo formaggio
olive nere snocciolate
filetti di acciughe
olio extravergine d’oliva
passata di pomodoro
sale.
Sciogliere il lievito in poca acqua tiepida. Mettere la farina a formare un monticello sul piano di lavoro. Aggiungere il lievito sciolto. Aggiungete ancora un po ‘d’acqua e impastate fino a raggiungere la consistenza di una pagnotta. Avvolgere l’impasto in un canovaccio e lasciarlo lievitare per circa un’ora. Una volta lievitato stendete la pasta.

Tagliare la cipolla a fettine sottili, disporle in una padella con un filo d’olio e acqua e cuocere per circa un’ora, mescolando. Una volta asciutti, lasciarli raffreddare. Se avete deciso di fare la versione chiusa, aggiungete il condimento solo a metà dell’impasto.
Mettere l’impasto su una teglia e spalmare sopra un po ‘di passata di pomodoro, aggiungere la cipolla, i tocchetti di caciocavallo , le olive nere snocciolate, le acciughe, un po’ di passata di pomodoro e un filo d’olio. Ripiegare l’impasto o coprire con un altro foglio di pasta e fissare i bordi. Spennellate con un filo d’olio, bucherellate con una forchetta e poi infornate in forno preriscaldato a 250 ° per circa 20 minuti. Tagliate a fettine e servite.

Check Also

Pignolata al Miele

Pignolata al Miele, chiamata anche Pignoccata. Questo dolce accomuna la tradizione calabra e quella siciliana. …