venerdì , Luglio 23 2021

Parmigiana di melanzane

Piatto unico, antipasto o contorno. Calda, tiepida e anche fredda (che permette di apprezzare al meglio ogni singolo sapore), la parmigiana è uno dei piatti più amati della cucina siciliana, una ricetta tradizionale che ogni famiglia del sud custodisce e tramanda di generazione in generazione.

E se volessimo saperne di più sulla sua storia, ci troveremmo di fronte a una delle più feroci controversie gastronomiche del nostro Paese, perché sia ​​la Sicilia che le città di Napoli e Parma affermano di avere l’origine di questo particolare stile di cucina.

Ma la teoria secondo cui le melanzane furono portate in Sicilia dall’India nel XV secolo è sufficiente per farci credere che questo possa essere sicuramente considerato un piatto siciliano. Inoltre, secondo un’altra ipotesi, il nome Parmigiana deriverebbe dal termine siciliano “parmiciana”, che significa un insieme di listelli di legno sovrapposti che formano le persiane delle finestre e che richiamano gli strati di melanzane e condimenti che compongono questo gustoso piatto.

Infine, per fugare ogni dubbio sulla sua possibile origine emiliana, l’Accademia della Crusca (il più importante istituto di ricerca della lingua italiana) afferma che la nostra Parmigiana non ha nulla a che fare con il parmigiano: l’antica e originale ricetta, infatti, include la siciliana pecorino al posto del parmigiano.

Qualunque sia la sua origine, questo è un piatto che puoi mangiare ovunque in Italia e in qualsiasi stagione, grazie alla disponibilità del suo ingrediente principale che può essere coltivato anche in serra.

Ecco per voi la ricetta classica, ricca di foglie di basilico. Può anche essere arricchito, per una variante più gustosa, con delle uova sode.

La ricetta
Livello di difficoltà: medio
Porzioni: 8 persone

Ingredienti:
1,5 kg di melanzane nere ovali
1,4 l di salsa di pomodoro
500 g di mozzarella
150 g di parmigiano
1/2 cipolla gialla
olio extravergine di oliva quanto basta
pepe nero quanto basta
qualche foglia di basilico
sale quanto basta
olio di arachidi quanto basta (per friggere)
Lavate e asciugate le melanzane. Usando un coltello da chef grande, affetta la parte superiore e inferiore delle melanzane, quindi taglia le fette sottili nel senso della lunghezza (4-5 mm di spessore). Cospargete le fette con il sale e lasciate riposare in uno scolapasta per 1 ora per far sgocciolare un po ‘di liquido. Mettete sopra un piatto e un peso per aumentare la pressione.

Nel frattempo tagliate a dadini la mozzarella e fatela scolare.

In una casseruola capiente scaldare un filo d’olio. Aggiungere le cipolle tritate e rosolare fino a fragrante (2-3 min.) Aggiungere la salsa di pomodoro e un po ‘d’acqua, aggiustare di sale e cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti. Quando sarà pronto, non dimenticate di aggiungere le foglie di basilico tritate.

Asciugare le fette di melanzane con carta assorbente per eliminare l’umidità in eccesso. Friggerle in abbondante olio di semi a fuoco medio-alto. Aggiungere le fette, poche per volta, all’olio ben caldo. Friggerle su entrambi i lati fino a quando saranno leggermente dorate e poi scolarle su carta assorbente.

In una pirofila da 20 × 30 cm, iniziare con uno strato di salsa, quindi adagiare orizzontalmente alcune fette di melanzane. Grattugiare un po ‘di pepe nero sulle fette e spolverare con parmigiano e mozzarella. Infine versare ancora un po ‘di salsa di pomodoro e mettere le foglie di basilico fresco. Continuare gli strati alternando le fette di melanzane in verticale e in orizzontale ogni volta, fino a quando tutti gli ingredienti sono stati utilizzati o il piatto è pieno, terminando con la restante salsa di pomodoro le foglie di basilico, la mozzarella e il parmigiano. Infornare la pirofila a 200 ° per 30 minuti . Sfornate le melanzane alla parmigiana e lasciate riposare la pirofila prima di servire.

Check Also

Pignolata al Miele

Pignolata al Miele, chiamata anche Pignoccata. Questo dolce accomuna la tradizione calabra e quella siciliana. …