martedì , Settembre 21 2021

“Il brigante giustiziere” by Salvatore Licata

Nella stesura del romanzo storico “Il brigante giustiziere”, le cui vicende sono tratte dagli atti giudiziari, dagli scritti e dalle lettere del protagonista, l’autore si è ispirato al famoso brigante di fine ottocento Giuseppe Salamone. Tuttavia questo libro non va visto soltanto come un romanzo storico, ma come un romanzo popolare dove le gesta del brigante sono ben presenti nei ricordi di quanti lo conobbero e di quanti hanno conosciuto il brigante attraverso i racconti fatti dai nonni.
Le vicende raccontate si riferiscono al periodo che va da 1894 al 1948, mezzo secolo di fatti che, oltre a fare conoscere, in tutte le sue sfaccettature, il brigante Salamone, presentano uno spaccato della vita politica locale.
Nel corso del racconto, infatti, alle vicende giudiziarie del Salamone, si intrecciano le vicende politiche e amministrative del Comune di Barrafranca. E qui vengono fuori le lotte intestine tra i maggiori rappresentanti dei due schieramenti politici: Benedetto Giordano, sindaco in carica, da una parte, e i fratelli Luigi e Angelo Bonfirraro e i fratelli sacerdoti Benedetto e Raffaele Vasapolli, dall’altra. Vicende che culmineranno con l’omicidio del sindaco Giordano e con l’arresto del famoso brigante Giuseppe Salamone.

Salvatore Licata (Barrafranca 1950) si è laureato in Scienze Biologiche a Catania. Dopo aver collaborato con vari periodici provinciali e col “Giornale di Sicilia”, si iscrive, nel 1995, all’Ordine nazionale del giornalisti pubblicisti. Nel 1986 svolge, per conto del Comune di Barrafranca, uno studio sullo Stemma comunale facendone ottenere l’approvazione da parte del Governo. Come autore esordisce, assieme a Carmelo Orofino, nel 1984, con la pubblicazione di “Un paese dell’entroterra siciliano: Barrafranca”. Nel 1990 con la Papiro Editrice pubblica, sempre con Orofino, “Barrafranca. Storia – Tradizioni – Cultura popolare”. Altri scritti su Barrafranca vengono pubblicati in “Enna 1989”, Ed. Pubblipress, Siracusa 1989 e in “Enna e i suoi Comuni”, Editrice Nocera, San Cataldo 1994. Dal 1995 al 2000 è stato direttore responsabile di Radio Luce. Nel 2000 pubblica, col patrocinio del Comune di Barrafranca, l’opuscolo “Sindaci, podestà e commissari (1820 – 2000)”. Nel 2011 pubblica, ancora con Orofino, la nuova edizione di “Barrafranca. la Storia – le Tradizioni – la Cultura popolare”.

Check Also

La giovanissima scrittrice Maria Iside Polizzi pubblica il romanzo “Fai danzare l’anima”

Scrittrice, psicologa e insegnante, Maria Iside Polizzi pubblica la sua terza opera, il romanzo “Fai …