giovedì , Ottobre 21 2021

Occupata l’aula consiliare del Comune di Niscemi dal movimento No MUOS

niscemi comune occupatoNiscemi. In seguito alla revoca della revoca effettuata da Crocetta e comunicata con una nota rivolta dal dirigente generale dell’Assessorato del Territorio dell’Ambiente, Gaetano Gullo, il movimento No MUOS ha chiesto di ascoltare i consiglieri comunali e il Sindaco di Niscemi nella serata di mercoledì 24 luglio. Il confronto è stato duro e poco produttivo, secondo i giudizi espressi dai comitati No MUOS e dalle mamme che hanno chiesto a gran voce ai consiglieri e alla giunta di dimettersi in blocco in segno di protesta nei confronti del governo nazionale e regionale. I consiglieri hanno glissato in merito alla proposta di dimissioni rivendicando il ruolo di rappresentanti della città di Niscemi. E proprio sulla reale capacità di rappresentanza i comitati hanno espresso una forte presa di posizione in merito alla scelta di non dimettersi. Pochi i consiglieri che hanno preso la parola fortemente contestati da mamme e attivisti che, alla fine dell’incontro, hanno occupato l’aula consiliare in segno ulteriore di protesta e rivendicando la scelta di continuare la lotta contro il MUOS e le 46 antenne. Gli attivisti stanno trascorrendo la notte dentro l’aula consiliare mentre una delegazione sta partendo per Palermo nelle prime ore dell’alba con le mamme No MUOS e gli attivisti di altri comitati. Infatti, per le ore 10,00 del 25 luglio, è previsto il concentramento nei pressi dell’edificio del Consiglio della Giustizia Amministrativa e alle 11,00 la conferenza stampa dei legali del movimento, tra cui Paola Ottaviano e Sebastiano Papandrea. Il Movimento No MUOS fa appello ai territori, alle associazioni e a tutti i cittadini perché esprimano la loro opposizione nei confronti di una scelta che non condivide e contesta fermamente: la ripresa dei lavori per l’installazione del MUOS all’interno della sughereta di Contrada Ulmo a Niscemi.

Check Also

Nano-convertitori ottici ultraveloci comandati dalla luce

La nuova tecnologia ideata dai ricercatori degli istituti di Nanoscienze (Nano) e di Fotonica e …