domenica , Maggio 16 2021

Gangi; scultore Venanzio, dona statua zoppo di Gangi

Zoppo di GangiAlta un metro e ottanta centimetri, realizzata in resina di bronzo, il giovane scultore palermitano Gabriele Venanzio ha realizzato e donato a Gangi e alla sua comunità una statua raffigurante Giuseppe Salerno, detto “lo Zoppo di Gangi”.

Ieri sera alla presenza del sindaco Giuseppe Ferrarello e del giovane scultore palermitano, Gabriele Venanzio è stata scoperta la splendida opera che si trova proprio all’ingresso della piazza principale, sotto la Torre campanaria dei Ventimiglia. La statua raffigura il noto pittore siciliano Giuseppe Salerno (1570 – 1633). Sue opere sono sparse in tutta la Sicilia: Palermo, Burgio, Capizzi, Polizzi Generosa e nell’abazia di San Martino delle Scale ma il suo capolavoro è il Giudizio Universale del 1629 conservato presso la chiesa madre di Gangi. L’opera, posta a 380 anni dalla sua morte, riprende le caratteristiche fisiche dell’artista, a terra, a dimostrare la pregevole fattura dell’opera, lo scultore Venanzio ha voluto collocare anche la borsa degli attrezzi del mestiere.

“Un dono fatto a Gangi città d’arte e ai Gangitani – ha detto lo cultore Gabriele Venanzio – dove c’è un sindaco lungimirante che al contrario di altri politici pensa che con la cultura si mangia”: Già negli anni scorsi Venanzio aveva donato al Comune anche il mezzo busto del pittore e maestro di Sambuca di Sicilia Gianbecchina. L’opera si trova conservata presso la pinacoteca Giambecchina a palazzo Sgadari sede e polo museale.

Check Also

Luce e nanoparticelle per una catalisi ‘verde’

Uno studio condotto da Cnr, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna e …