giovedì , Ottobre 28 2021

Palermo. Due giorni di arte e cultura al centro storico di Trappeto

Continuano gli eventi realizzati nell’ambito della manifestazione “Mesi delle arti di Borgo di Dio”. A Settembre sarà Nello Costa, artista poliedrico, a presentare la sua opera dal titolo “Attraversando l’arte”. L’opera è un’installazione composta da una cornice di specchi, che vuole essere un portale d’ingresso ad un’esperienza sensoriale che racchiude l’essenza del luogo. Parte integrante dell’opera è l’installazione sonora “Paesaggio sonoro”, a cura della cattedra di Musica elettronica del Conservatorio “V. Bellini” di Palermo.

Si terrà infatti, nelle giornate del 6 e 7 Settembre, presso il centro storico di Trappeto, la rassegna di arte e cultura dal titolo “Dolci Note”. La partnership del progetto “Borgo di Dio” ha creduto fosse coerente con le finalità del progetto stesso, sponsorizzare l’opera di un’artista locale all’interno di una kermesse che valorizzerà anche tanti altri artisti, emergenti e non, ma sempre legati in qualche modo al territorio di riferimento. In linea con i principi di turismo sostenibile e di cittadinanza attiva promossi dalla rassegna Dolci Note.

Dolci Note è un’iniziativa culturale di valorizzazione del territorio di Trappeto e dintorni, volta all’incentivazione del turismo attivo, capace di migliorare l’attrattività turistica del luogo,  e  al coinvolgimento dei giovani, come veri protagonisti della propria territorialità. L’iniziativa Dolci Note recupera il passato per affermare un nuovo modello di sviluppo, cercando di  rintracciare gli esempi positivi, quelle “orme”, che hanno saputo, in modo concreto, cambiare storie e destini, e reso più belli, più a “misura d’uomo”, più civili, i nostri “luoghi”. Per queste ragioni, la rassegna riprende l’insegnamento di un educatore, sociologo, pacifista, narratore e poeta,  come Danilo Dolci.

Gli altri eventi della manifestazione “Mesi delle arti di Borgo di Dio” sono in fase di calendarizzazione.

Check Also

Sull’Etna dieci caprette sentinella con microchip e sensori: «Ci aiuteranno a prevedere le eruzioni»

Il progetto coordinato dal «Max Planck Institute» sul vulcano si basa sul «sesto senso» degli …