lunedì , Dicembre 6 2021

Salute: chi fuma di prima mattina ha più possibilità di ammalarsi

sigaretteChi accende la prima sigaretta della giornata di prima mattina ha un rischio maggiore di ammalarsi di cancro. E’ quanto emerge da due nuovi studi che hanno scoperto come chi fumi poco dopo essersi svegliato ha un rischio maggiore di sviluppare un tumore al polmone, alla testa e al collo rispetto ai fumatori che si astengono dalle ”bionde” nelle prime ore del giorno. Le due ricerche sono state pubblicate su ”Cancer”, rivista online della American Cancer Society.

Come si sa, il fumo di sigaretta aumenta la possibilita’ di sviluppare un cancro, ma perche’ alcuni fumatori si ammalano e altri no? Joshua Muscat, del Penn State College of Medicine di Hershey, ha esaminato proprio la dipendenza da nicotina e le sue caratteristiche come appunto il fumare appena dopo il risveglio e il suo legame con l’insorgere di tumori al di la’ dalla durata e dalla frequenza del vizio.

L’analisi ha riguardato 4.775 casi di cancro al polmone e 2.835 controlli di persone che fumavano sigarette. Rispetto alle persone che fumavano piu’ di un’ora dopo il risveglio, le persone che fumavano dai 31 ai 60 minuti dopo il risveglio avevano 1,31 volte in piu’ la probabilita’ di sviluppare un cancro ai polmoni e coloro che fumavano meno di 30 minuti dopo 1,79 volte in piu’.

Sul fronte del carcinoma della testa e del collo l’analisi ha riguardato 1.055 casi di cancro della testa e del collo e 795 controlli, tutti con una storia di fumo di sigaretta alle spalle. Rispetto alle persone che fumavano piu’ di 60 minuti dopo il risveglio, le persone che fumavano dai 31 ai 60 minuti dopo il risveglio avevano 1,42 volte in piu’ la probabilita’ di sviluppare il cancro della testa e del collo, e coloro che fumavano meno di 30 minuti 1,59 volte in piu’.

Gli studi hanno cosi’ indicato che il bisogno di fumare subito dopo il risveglio al mattino puo’ aumentare la probabilita’ nei fumatori di ammalarsi di cancro.

”Questi fumatori hanno livelli piu’ elevati di nicotina nel corpo e probabilmente anche delle tossine del tabacco e possono essere piu’ dipendenti rispetto invece ai fumatori che si astengono dal fumare per una mezz’ora o piu’ – ha spiegato Muscat -.Potrebbe essere una combinazione di fattori genetici e personali che causano una dipendenza superiore alla nicotina”.

Secondo gli autori dello studio visto che i fumatori che si accendono una sigaretta al mattino presto sono un gruppo ad alto rischio di sviluppare il cancro dovrebbero beneficiare di programmi mirati per smettere.

Check Also

L’idrogel che supporta la crescita di cellule tumorali a lungo termine

Un team di ricercatori dell’Istituto di nanotecnologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Nanotec) di Lecce, …